19 novembre 2020
ore 11:30
di Luca Pace
tempo di lettura
1 minuto, 57 secondi
 Per tutti

A partire dalla giornata di domani, l'arrivo di una perturbazione dal Nord Europa causerà un marcato peggioramento del tempo sull'Italia. In particolare, l'approfondimento di un vortice ciclonico sul Mar Tirreno porterà forte maltempo al Centro-Sud, con venti tempestosi, mareggiate e rischio di nubifragi.
Sulla Calabria particolare attenzione alla giornata di sabato, che si preannuncia di pesante maltempo e con rischio di criticità.

VENERDI CON TEMPO IN PEGGIORAMENTO SULLA CALABRIA - Nella giornata di venerdì, come detto, si andrà approfondendo un vortice depressionario sul Mar Tirreno il quale, scivolando poi verso Sud, porterà un generale peggioramento del tempo anche sulla Calabria.
In particolare, a partire dal pomeriggio ci attendiamo un rinforzo dei venti dai quadranti sud-occidentali, con aumento della nuvolosità e l'arrivo delle prime piogge su gran parte della regione. Precipitazioni che inizialmente saranno sparse e a carattere intermittente, ma che nel corso della serata tenderanno poi a intensificarsi tra Catanzarese e Crotonese, ma localmente anche nelle coste settentrionali cosentine.
Attenzione però, perché sarà proprio a partire dalla tarda serata di venerdì che avremo un ulteriore peggioramento delle condizioni meteo, con il minimo depressionario che si porterà verso le coste tunisine, iniziando a richiamare correnti più fredde da Nord Est. Raffiche di Grecale che già nella notte potranno risultare particolarmente violente sulle coste nord occidentali della regione, fino a toccare punte superiori addirittura ai 100 km/h nella mattinata seguente.

SABATO CON RISCHIO NUBIFRAGI SUI SETTORI IONICI - Ecco cosi che tra la notte e la mattinata di sabato, la possibile confluenza tra le correnti più fredde e secche di Grecale e la risalita sullo Ionio di umide correnti meridionali potrebbero creare condizioni ideali per lo sviluppo di fenomeni temporaleschi intensi e stazionari sui settori ionici della regione. 
Stante gli ultimi aggiornamenti le zone a maggior rischio potrebbero essere il Cosentino ionico e il Crotonese, proprio in queste aree non escludiamo nubifragi e disagi a livello idraulico o idrogeologico, con accumuli pluviometrici superiori ai 200mm in poche ore.
Le precipitazioni tenderebbero poi man mano a esaurirsi tra tardo pomeriggio e sera, quando oramai tutta la regione sarà sferzata da forti venti di Grecale. 


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati