19 giugno 2019
ore 16:13
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 40 secondi
 Per tutti

CRONACA ORE 16: Nel corso delle ultime ore l'instabilità è andata intensificandosi su alcune zone della Penisola. L'innesco dei temporali è avvenuto come di frequente avviene nel periodo estivo sulle zone interne montuose, tuttavia la presenza in quota di venti piuttosto tesi ha favorito la propagazione dei fenomeni anche ad alcune zone di pianura o litorali. E' il caso dei temporali anche forti che si sono sviluppati nell'entroterra marchigiano con grandinate tra ascolano, maceratese e teramano propagatisi seppur con fenomeni esigui fino alla costa adriatica. Una situazione analoga si è avuta sulle Murge baresi e tarantine con fenomeni che si sono allungati fino alla costa salentina. Altri temporali si stanno sviluppano sull'appennino abruzzese e molisano e si stanno propagano fino alla costa. I fenomeni che stanno interessando le Alpi e le Prealpi invece non stanno coinvolgendo tratti di pianura ma solo localmente le zone pedemontane Trivenete. Qui abbiamo comunque gli accumuli più significativi anche in ragione della convezione forzata innescata da rilievi più elevati. Per il momento abbiamo punte di 20-25mm tra Veneto e Trentino. Sul resto della Penisola splende un bel sole con temperature estive. Siamo sopra media quasi ovunque sulle zone interne mentre sulla costa, grazie anche alle brezze e ad un mare ancora freddo, i valori sono più che normali. Tra le città più calde di oggi segnaliamo Ferrara con una massima di 34°C, tra le più fresche Genova con 25°C.

PREVISIONE PROSSIME ORE: Attesi ancora dei temporali con inneschi possibili fino alle prime ore serali. Le zone maggiormente a rischio saranno Alpi-Prealpi centro orientali con locale interessamento di pedemontane e alte pianure venete e friulane, Appenino centrale e meridionale con locale propagazione dei fenomeni fino alla costa adriatica. Qualche temporale sui rilievi calabri potrebbe sfociare fino alla costa ionica. Tutti i dettagli li troverete come sempre nell'apposita sezione del meteo italia

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati