20 dicembre 2020
ore 16:10
di Carlo Migliore
tempo di lettura
54 secondi
 Per tutti
Gelo e neve lasciano gli USA, accumuli di neve fresca fino a un metro (fonte twitter @zimme_shel)
Gelo e neve lasciano gli USA, accumuli di neve fresca fino a un metro (fonte twitter @zimme_shel)

Gli americani chiamano questo particolare tipo di ondata di freddo con il termine Nor'Easter che richiama i venti gelidi che da nordest, ovvero dal Canada dopo aver attraversato gli Stati Uniti settentrionali si tuffano sull'Atlantico settentrionale per formare un'intensa circolazione ciclonica in prossimità della East Coast. Sono le classiche tempeste invernali americane e portano tanta neve e tanto freddo. Quella iniziata circa 3 giorni fa tra il 16 e il 17 dicembre è terminata ufficialmente proprio oggi con il ritorno dei cieli sereni sugli stati più colpiti e anche se fa ancora molto freddo la neve che è caduta copiosa non crea più problemi.


Gli accumuli sono stati notevoli sugli Stati di New York, New Hampshire, Pennsylvania and Vermont superando talora anche il metro di altezza. La neve è caduta naturalmente anche nella Grande Mela ma il manto fresco non ha superato i 10-15cm senza creare particolari disagi. Molti incidenti si sono verificati invece sulle strade più interne e circa 12mila famiglie sono rimaste senza corrente elettrica.







Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati