31 luglio 2021
ore 17:20
di Carlo Migliore
tempo di lettura
3 minuti, 38 secondi
 Per tutti

Il mese di Agosto con il passaggio del Sole dal segno del Cancro a quello del Leone (giorno 11) vedrà protagonisti della notte i due giganti del sistema solare Giove e Saturno mentre Venere continuerà ad essere il pianeta più luminoso della sera. La luna che andrà in congiunzione con entrambi i giganti gassosi, sarà in plenilunio il giorno 22 mentre lo sciame meteorico delle Perseidi non avrà il suo picco nella notte di San Lorenzo. Ma andiamo con ordine

IL SOLE:

  • 1 agosto: sorge alle 06:04, tramonta alle 20:29

  • 15 agosto: sorge alle 06:18, tramonta alle 20:10

  • 31 agosto: sorge alle 06:35, tramonta alle 19:45

La lunghezza media del giorno si accorcerà di circa 1 ora e 15 minuti.

LA LUNA:
  • Luna Nuova l'8 (ore 15:52) 
  • Primo Quarto il 15 (ore 17:22)
  • Luna Piena il 22 (ore 14:04)
  • Ultimo Quarto il 30 (ore 09:16)
Il giorno 17 alle ore 07:47 la Luna raggiunge l'apogeo (404.412 Km di distanza), mentre il giorno 21 alle ore 08:54 si troverà nel punto più vicino alla Terra nel corso della sua orbita, il perigeo (369.128 km). Il giorno 30 alle ore 02:22 la Luna raggiunge di nuovo l'apogeo (404.101 Km di distanza). Purtroppo la luna piena che avverrà il giorno 22, detta anche "Luna del Grano" non sarà una Super Luna perché la distanza dalla Terra sarà di 377329km, l'osservazione sarà comunque molto interessate perché a poca distanza dalla Luna si troverà il pianeta Giove, in congiunzione tra il 21 e il 22



I PIANETI:
  • MERCURIO: Col passare dei giorni inizia ad essere visibile in direzione ovest, subito dopo il tramonto. La sua distanza angolare aumenta fino a raggiungere Marte col quale entrerà in congiunzione la sera del giorno 18.
  • VENERE: sarà il protagonista assoluto della prima serata. Possiamo osservarlo già a partire dal calare del crepuscolo verso occidente, dove avremo un'ora abbondante di tempo per ammirarlo, prima che si avvii verso il tramonto. Il giorno 11 passa dalla costellazione del Leone a quella della Vergine
  • MARTE: Nei primi giorni del mese sarà ancora osservabile ma già piuttosto basso in direzione Ovest subito dopo il tramonto. Il tempo a disposizione per osservarlo si ridurrà progressivamente fino a quando, a fine mese, si confonderà con le luci del crepuscolo e diventerà praticamente inosservabile. 
  • GIOVE: Se Venere sarà il protagonista della prima sera, Giove si prenderà il palcoscenico della notte, assieme a Saturno. Il giorno 20 si troverà infatti in opposizione al Sole. Questa condizione lo renderà visibile ad oriente subito dopo il tramonto, e per tutta la durata della notte. 
  • SATURNO: il giorno 2 si troverà in opposizione al Sole. Come per Giove, che anticipa di qualche minuto nel sorgere, le condizioni di osservabilità saranno al top. Lo troveremo basso in direzione orientale subito dopo il tramonto del Sole, per vederlo arrivare gradualmente in culminazione a sud attorno all'una di notte. 

CONGIUNZIONI:
  • LUNA-MARTE: Il giorno 9, subito dopo il tramonto, una sottilissima falce di luna crescente (uscita da appena 24 dalla fase di Nuova) tramonta accompagnata da Marte, in direzione Ovest.
  • LUNA-VENERE: sarà senz'altro la più bella congiunzione del mese, la luna incontrerà il pianeta dell'amore il giorno 11 agosto alle ore 21 circa.
  • LUNA-SATURNO: La sera del giorno 20, e per buona parte della nottata del 21, sarà possibile osservare la Luna in fase di Gibbosa crescente, in congiunzione con Saturno. Entrambi saranno nella costellazione del Capricorno.
  • LUNA-GIOVE: La sera del giorno 21 e per buona parte della notte del 22 la Luna, ormai prossima alla fase di Piena, incontra Giove nella costellazione dell'Acquario. Con il passare delle ore, nella notte del 22, la Luna si muoverà progressivamente da Ovest verso Est lungo il suo percorso orbitale, arrivando praticamente sotto Giove, e passando dalla costellazione del Capricorno a quella dell'Acquario.


METEORE: l'appuntamento con le Perseidi, residui della cometa Swift-Tuttle note anche come lacrime di San Lorenzo sarà favorito, visto che seppur in fasce crescente, la Luna tramonterà in tarda serata lasciandoci piena osservazione per tutta la notte. Il picco è previsto tra il 12 e il 13 Agosto, contrariamente alla tradizione che lo inquadra nel giorno 10, per l'appunto il giorno di San Lorenzo, lo slittamento in avanti di circa due giorni è avvenuto gradualmente nel corso dell'ultimo secolo




Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati