2 marzo 2021
ore 14:05
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 44 secondi
 Per tutti
Mezza Europa ripiomba in inverno
Mezza Europa ripiomba in inverno

UNA RONDINE NON FA PRIMAVERA: la settimana scorsa temperature particolarmente miti, persino calde per il periodo hanno interessato mezza Europa stracciando numerosi record tra Germania e Polonia che si sono viste catapultare in un contesto climatico più somigliante al mese di Maggio che a quello di Febbraio con valori massimi in pianura fino a 20-22°C. Ancora oggi seppur con valori nettamente diminuiti rispetto a quei giorni si registrano temperature sopra media ma la situazione sta per cambiare radicalmente

LA RIVINCITA INVERNALE - Un'imponente discesa di aria gelida di matrice polare collegata all'evoluzione di un profondo ciclone sul Mare di Kara nella Russia settentrionale, sta per investire mezza Europa con diverse nazioni che affronteranno una fase del tempo di stampo nettamente invernale. Il drastico cambiamento si avrà entro la fine della giornata di giovedì quando isoterme a 1500m di quota fino a -10/-14°C raggiungeranno tutta la Scandinavia e valori fino a -6/-8°C alla stessa quota conquisteranno Inghilterra, Danimarca, Benelux, Germania e Polonia. L'irruzione fredda sarà accompagnata da rovesci probabilmente anche temporaleschi e nevosi fino a quote molto basse, anche in pianura e persino sulle coste. Nella giornata di venerdì la massima di Londra non supererà i 5°C, quella di Berlino non andrà oltre i 4°C, probabilmente anche meno a Varsavia, Praga e Bruxelles. Saranno prossime allo zero, Oslo, Stoccolma, Copenaghen. Il freddo interesserà anche parte della Francia soprattutto il Nordest con freddo e massime non superiori ai 5-6°C anche a Parigi. Nella notte tra venerdì e sabato arriverà anche il gelo con minime fino a -2/-3 a Berlino, Varsavia, Londra, anche -5°C a Oslo e Stoccolma. Questo rigurgito invernale andrà avanti tutto il weekend e anche per metà della nuova settimana poi l'evoluzione è più incerta. Anche l'Italia sarà interessata da uno schiaffo invernale ma con conseguenze meno durevoli e importanti, qui l'evoluzione per il nostro Paese.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati