23 ottobre 2019
ore 10:52
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 14 secondi
 Per tutti

CALDO RECORD IN EUROPA: Diversi record di caldo sono stati battuti negli ultimi giorni sull'Europa centro orientale. Questo a causa di un forte anticiclone subtropicale che si è andato rafforzando tra Mediterraneo orientale e Balcani come conseguenza di un afflusso di aria calda in arrivo dal Nord Africa. I valori sono risultati essere superiori alle medie tipiche del periodo anche di 10-12°C.

TERMOMETRI FINO A 30°C: Il termometro ha raggiunto i +30°C in Serbia, +28°C in Ungheria ( probabilmente è la prima volta che vengono raggiunti nella terza decade di Ottobre), +26°C in Slovacchia dove tra l'altro sono stati raggiunti i +15,5°C a 2000m (superato il precedente di +14,8°C del 10/10/1995). Record mensili in Austria con quasi +28°C a Graz e Leibnitz. Caldo anomalo anche in Polonia con massime fino a 25°C e sul Baltico con +21.4°C a Varena e +20.7°C a Vilnius. In Bielorussia Minsk ha raggiunto i +20°C per il terzo giorno consecutivo.  Il caldo anomalo ha riguardato anche l'Italia soprattutto del Centro Sud. Ma la punta massima registrata in Europa è toccata ad Ajaccio in Corsica che martedì ha raggiunto i +33°C, la seconda più alta per la terza decade dopo i +35°C dell'Ottobre 1988. Il caldo fuori stagione, seppur tenderà a smorzarsi, durerà ancora per qualche giorno su queste zone a causa della persistenza del promontorio anticiclonico. Da fine mese questa situazione potrebbe ribaltarsi

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati