16 maggio 2020
ore 23:55
di Andrea Vuolo
tempo di lettura
2 minuti, 38 secondi
 Per tutti

TENDENZA 18-24 MAGGIO 2020 - Tra la fine della seconda decade e l'inizio della terza decade di maggio, sembra poter tornare protagonista l'Anticiclone delle Azzorre su buona dell'Europa centro-occidentale, dopo la fase molto dinamica che ha contraddistinto gli ultimi dieci giorni, con frequenti rovesci e temporali soprattutto sui Paesi dell'Europa sud-occidentale, interessati da una persistente circolazione depressionaria in sede iberica. Il campo anticiclonico andrà molto probabilmente a rinforzarsi dall'Atlantico orientale fin sui Paesi centrali del Continente, determinando così - almeno fino al 22-23 del mese - un periodo contraddistinto da condizioni meteorologiche nel complesso stabili e con temperature in generale rialzo, su valori anche superiori alle medie del periodo su buona parte dell'Europa continentale. Il Mediterraneo centrale tuttavia risulterà ancora interessato dalla presenza di una blanda circolazione depressionaria in quota che favorirà lo scorrimento, lungo il bordo orientale dell'anticiclone, di correnti relativamente più fresche e instabili provenienti dal Nordest Europa, che potrebbero raggiungere i Balcani lambendo così anche l'Italia, specie le regioni di Nordest e quelle adriatiche: situazione favorevole a instabilità termo-convettiva a prevalente evoluzione diurna soprattutto sui rilievi montuosi, sia alpini che appenninici e temperature in diminuzione rispetto a questi ultimi giorni eccezionalmente caldi per il periodo al Centro-Sud, anche per via dell'indebolimento dell'anticiclone subtropicale sul Mediterraneo centro-orientale. Potrebbe invece persistere una circolazione depressionaria in area Scandinavia, dove è attesa un'altra fase con pluviometria superiore alle medie e in un contesto termico ancora decisamente fresco per il periodo, anche sui Paesi baltici e sulla Russia europea. Tuttavia verso il 23-24 maggio riprenderà vigore la circolazione atlantica sull'Europa centrale, a seguito di un possibile indebolimento dell'Anticiclone delle Azzorre, con il ritorno di perturbazioni atlantiche in direzione anche del Mediterraneo, dove il flusso delle correnti portanti in quota potrebbe tornare a ruotare - temporaneamente - dai quadranti occidentali.

Media di ensemble del modello inglese ECMWF relativa all'anomalia di Altezza di Geopotenziale a 500 hPa (circa 5.500 metri) per il periodo 18-24 maggio 2020
Media di ensemble del modello inglese ECMWF relativa all'anomalia di Altezza di Geopotenziale a 500 hPa (circa 5.500 metri) per il periodo 18-24 maggio 2020

TENDENZA 25-31 MAGGIO 2020 - Se intorno al 23-25 maggio sembra possa poter riprendere vigore una circolazione zonale sull'Europa occidentale, con il ritorno di qualche perturbazione atlantica, verso la fine della terza decade di maggio nei Paesi dell'Europa meridionale potrebbe divenire protagonista assoluto un campo anticiclonico di estrazione subtropicale, in particolare nell'area mediterranea, con i massimi che potrebbero disporsi in direzione della Penisola iberica. In tal caso si potrebbe registrare un'altra intensa ondata di caldo tra Portogallo, Spagna, Italia e Francia, mentre i Balcani e buona parte dell'Europa nord-orientale potrebbero ancora fare i conti con una circolazione settentrionale molto fresca e instabile, responsabile di accentuata pluviometria soprattutto sui Paesi nordici, ancora con temperature inferiori alle medie climatologiche del periodo. Non è da escludere, anche in questo caso, un marginale coinvolgimento delle estreme aree orientali del nostro Paese, soggette probabilmente a fenomeni d'instabilità termo-convettiva su Alpi orientali e Appenino centrale (specie versante adriatico), aree che potranno - seppur in maniera decisamente blanda - risentire di qualche refolo di correnti più fresche che andranno ad interessare la Penisola balcanica (da confermare). Seguiranno importanti aggiornamenti.

Media di ensemble del modello inglese ECMWF relativa all'anomalia di Altezza di Geopotenziale a 500 hPa (circa 5.500 metri) per il periodo 25-31 maggio 2020
Media di ensemble del modello inglese ECMWF relativa all'anomalia di Altezza di Geopotenziale a 500 hPa (circa 5.500 metri) per il periodo 25-31 maggio 2020

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati