Redazione 3BMeteo
26 marzo 2019
ore 10:40
Redazione 3BMeteo
tempo di lettura
1 minuto, 31 secondi
 Per tutti

L'INSTABILITÀ SI CONCENTRA AL CENTRO-SUD - La fase di maltempo legata al transito di una saccatura artica sull'Italia avrà vita assai breve al Nord e mostrerà, di contro, un'evoluzione più lenta e complessa al Centro-Sud. Tra martedì e mercoledì, infatti, la circolazione depressionaria tenderà ad approfondirsi e a isolarsi dal flusso principale sulle acque del basso Tirreno e determinerà condizioni di forte instabilità atmosferica sulle regioni centro-meridionali e sulle due Isole Maggiori, in un contesto termico dai connotati tardo-invernali. Una dinamica che si tradurrà in piogge a tratti abbondanti, locali episodi temporaleschi, nevicate sull'Appennino anche al di sotto dei 1000 m e una generale intensificazione dei venti.


MARZO SI CONCLUDERÀ SOTTO L'EGIDA DELL'ANTICICLONE - A partire dalla giornata di giovedì l'anticiclone delle Azzorre tenderà ad espandersi nuovamente sul Mediterraneo e la saccatura artica tenderà dunque ad evolvere rapidamente in direzione dell'Europa orientale. Le condizioni meteorologiche volgeranno ad un generale miglioramento sull'Italia, con al più residui disturbi all'estremo Sud. Con ogni probabilità il mese di marzo si concluderà all'insegna del tempo stabile e nel complesso soleggiato. Le temperature tenderanno ad aumentare sensibilmente, in particolare tra sabato e domenica, riportandosi su valori pienamente primaverili e talvolta superiori alle medie climatiche. Rapidi impulsi atlantici potrebbero tornare ad interessare l'Italia nei primi giorni di aprile. Seguite i nostri aggiornamenti per ulteriori dettagli.

Segui l'evoluzione del tempo dei prossimi giorni nella sezione METEO ITALIA

Segui l'evoluzione meteorologica in tempo reale dai satelliti ad alta risoluzione presenti nella nostra sezione SATELLITI

Come varieranno le temperature nei prossimi giorni? Scoprilo nella nostra sezione MAPPE

Per conoscere la concentrazione di inquinanti sulla tua zona consulta la nostra sezione dedicata alla QUALITÀ DELL'ARIA

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati