4 giugno 2019
ore 9:20
di Manuel Mazzoleni
tempo di lettura
1 minuto, 46 secondi
 Per tutti

ANALISI - Il tempo sulla nostra Penisola, nel corso dei prossimi giorni, sarà animato dalla presenza di una saccatura atlantica, in approfondimento sull'Europa occidentale, e dell'anticiclone sub-tropicale in rinforzo sul Mediterraneo centrale. 

AL NORD, TEMPORALI SPECIE SU ALPI E PREALPI - La depressione presente sull'Europa nordoccidentale favorirà l'insorgenza di qualche temporale o rovescio diurno sui settori alpini e prealpini, specie centro occidentali. Tra mercoledì e venerdì i fenomeni potrebbero a tratti spingersi sin verso le medio-alte pianure del Nordovest, così come l'alta Val Padana orientale tra giovedì e venerdì. Qualche piovasco potrebbe sconfinare giovedì anche sulle coste liguri centro orientali, mentre altrove il tempo rimarrà stabile e asciutto. La maggiore instabilità favorirà anche in lieve calo delle temperature che si porteranno nelle medie del periodo.

ANCORA QUALCHE FENOMENO ANCHE IN APPENNINO SINO A MERCOLEDÌ - L'anticiclone nel contempo si sposterà gradualmente verso Levante, scalzando definitivamente la depressione ancora presente sui Balcani e responsabile, tra martedì e mercoledì, di locali acquazzoni o temporali sui settori appenninici centro meridionali. 

DA GIOVEDÌ SCOPPIA ESTATE AL CENTRO SUD - Come accennato prima da metà settimana in poi, l'avvicinarsi della saccatura atlantica alle Alpi centro occidentali, determinerà la risalita verso l'Italia centro meridionale di calde correnti africane. Esse porteranno così una seconda parte di settimana all'insegna del bel tempo su tutto il Centro Sud con cieli sereni o al più velati e temperature dal sapore estivo con massime anche oltre i 30°C. 

Per capire e vedere la situazione in tempo reale consulta le migliaia di webcam sparse lungo la nostra Penisola.

I cicloni tropicali stanno entrando nel vivo della stagione. Consulta la nostra sezione Uragani e Tifone, sempre più ricca di notizie, grafiche e previsioni

L'impennata delle temperature, unita a un aumento dell'umidità incrementerà la sensazione di afa. Scopri le città più a rischio cliccando qui

Il ritorno del bel tempo farà nuovamente aumentare la concentrazione dei pollini nelle nostre città? Consulta la nostra sezione pollini

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati