20 giugno 2020
ore 10:40
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 19 secondi
 Per tutti
Evoluzione meteo prossima settimana, anticiclone in rimonta
Evoluzione meteo prossima settimana, anticiclone in rimonta

Situazione: arriva il solstizio d'estate e proprio in coincidenza la circolazione atmosferica su gran parte dell'Europa cambierà connotati. La depressione atlantica salirà di latitudine per andarsi a collocare a nord del Regno Unito da dove influenzerà più direttamente l'Inghilterra settentrionale e la Norvegia. Nel contempo un cuneo di alta pressione ibrido in parte azzorriano e in parte africano si slancerà dall'Europa occidentale in direzione nordest fino a interessare nel corso della settimana la regione baltica e la Scandinavia meridionale. Anche l'Italia risentirà di questo aumento pressorio che sarà più significativo sui settori occidentali e centro settentrionali della Penisola. Più ad est una depressione recidiva tra la Grecia e la Turchia continuerà a portare temporali sul Mediterraneo orientale e almeno in una prima fase, fino a martedì mercoledì qualche annuvolamento anche sulle nostre estreme regioni meridionali. Il contesto climatico sarà decisamente più caldo dell'attuale con temperature che si porteranno sopra le medie del periodo sulla Sardegna e le regioni centro settentrionali. Al Sud, stante quella circolazione più fresca sulla Grecia i valori non dovrebbero andare oltre la media.

Evoluzione: la settimana inizierà con sole prevalente al Centro Nord e qualche annuvolamento al Sud, segnatamente basso Adriatico, Ionio e basso Tirreno dove non si esclude qualche locale acquazzone, specie nelle ore centrali della giornata e sulle zone interne, da martedì mercoledì sarà via via più soleggiato anche al Sud ma ancora con il rischio di qualche piovasco diurno sulle zone interne. Da giovedì al weekend il sole dovrebbe prevalere ovunque. Qualche isolato temporale di calore sarà comunque possibile ma strettamente sui rilievi alpini e appenninici. Le temperature saliranno già da lunedì con massime che potranno raggiungere o localmente superare di poco i 30°C in Valpadana, sulle zone interne del Centro e sulla Sardegna, martedì ulteriore riscaldamento con punte fino a 32-33° sulla Valpadana centrale e sulle zone interne di Sardegna, Toscana e Lazio. Altrove valori più contenuti. Le punte massime dovrebbero raggiungersi intorno a venerdì e il weekend con picchi di 35°C sulla Valpadana centrale, la Sardegna e la Toscana. Le zone meno calde saranno quelle del Sud dove i valori saliranno difficilmente oltre le medie.

Picchi massimi di temperatura previsti la prossima settimana
Picchi massimi di temperatura previsti la prossima settimana

Infine un cenno alle condizioni afose che potranno interessare soprattutto la Sardegna, le regioni centrali tirreniche e la Valpadana tutta

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati