Visita il profilo di Edoardo Ferrara
17 novembre 2015
ore 9:09
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
1 minuto, 27 secondi
 Per tutti

Confermata la svolta invernale dal weekend per arrivo di aria fredda di diretta estrazione artica dal Nord Europa fin sul cuore del Mediterraneo; questa irruzione spazzerà via l'anticiclone che per giorni ha tenuto sotto scatto l'autunno. 

Venerdì primi segnali di un peggioramento ma il clou del peggioramento sarà nel weekend, quando si formerà un vortice di bassa pressione che dalla Valpadana muoverà rapidamente verso l'Adriatico. Piogge e temporali anche accompagnati da grandine spazzeranno lo Stivale da Nord a Sud interessando però soprattutto Nordest, medio adriatico, tirreniche ed Isole Maggiori; poco o nulla sul Nordovest salvo fenomeni sulle Alpi di confine.

Le temperature saranno in deciso calo sotto i colpi della Tramontana e del Maestrale, con perdita anche di 10-15°C rispetto ai valori registrati i giorni scorsi, tanto che tornerà la neve soprattutto sull'Appennino anche sotto i 1000-1500m, sulle Alpi di confine anche a quote di fondovalle.Attenzione perché non escludiamo neve persino fin verso le quote collinarisull'Emilia Romagna e Marche entro domenica/lunedì. Il tutto verrà accompagnato da forti venti dapprima di Ponente, poi di Tramontana e Maestrale con raffiche anche di oltre 100km/h sulla Sardegna. Una situazione assai delicata e dinamica che analizzeremo giorno dopo giorno, il consiglio è sempre quello di seguire tutti gli aggiornamenti meteo.



METEO ITALIA: da sabato 21 PIOGGIA, FREDDO E *NEVE*

SVOLTA INVERNALE entro il weekend - Anche ad oggi si conferma una radicale svolta meteo entro il prossimo weekend. Aria fredda di diretta estrazione artica irromperà sull'Europa centrale, pilotata da un vasto ciclone sulla Scandinavia, per poi raggiungere il Mediterraneo spazzando via l'anticiclone che ci interessa da molti giorni. Essa si muoverà rapidamente dalla Val Padana verso le regioni centrali, in successiva estensione ai Balcani.

TORNANO PIOGGIA, FREDDO E ANCHE LA NEVE - Primi segnali del peggioramento si avranno già venerdì 20, ma la fase clou si avrà tra sabato 21 e domenica 22. Secondo gli ultimi aggiornamenti si dovrebbe formare un minimo sulla Valpadana in rapida evoluzione verso l'Adriatico, con piogge e rovesci soprattutto su medio-alto Adriatico, Nordest e tirreniche, anche a sfondo temporalesco e con grandinate. Poco o nulla sul Nordovest con fenomeni soprattutto sulle Alpi di confine. Tuttavia non è escluso che il minimo possa formarsi più ad Ovest coinvolgendo più direttamente anche questo settore ( ipotesi meno probabile ). 

Il tutto sarà accompagnato da un tracollo termico anche di oltre 8-10°C con ritorno della neve a quote medio basse. Fiocchi di neve infatti attesi su Alpi ( specie orientali ) ed Appennino sin sotto i 1000-1300m; possibile neve anche quote collinari sull'Appennino settentrionale, in primis sull'Emilia Romagna!

Attenzione inoltre al vento, che tornerà a soffiare forte nel weekend dapprima da Ponente poi da Tramontana e Maestrale con foehn teso sul Nordovest e raffiche di oltre 100km/h su Sardegna e Sicilia. Ulteriori dettagli e previsioni nella sezione meteo Italia.

Nel frattempo l'Inverno farà sul serio in Europa con neve anche in pianura e possibili disagi.

meteo Italia inverno. Ribaltone
meteo Italia inverno. Ribaltone

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati

3BMeteo si veste di rosa

×