5 luglio 2019
ore 8:30
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 42 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Una massa di aria molto calda ma anche piuttosto umida continua a ristagnare sulle nostre regioni centro-meridionali, determinando una fase dal clima pienamente estivo ma con la sensazione di caldo incrementata dall'umidità in aumento. Le aree più penalizzate dall'afa saranno le coste tirreniche, della Sardegna e della Sicilia. Le zone meno afose, ma con temperature elevate, saranno le interne laziali, l'Umbria ed il medio basso Adriatico.

CALDO AFOSO AL CENTRO SUD. Le temperature rimarranno elevate su gran parte del Centro Sud Italia con punte ancora prossime ai 34/36°C su interne tirreniche, Puglia, Basilicata, Calabria e Isole maggiori. Durante il weekend l'afflusso di nuove calde correnti nordafricane porterà una nuova impennata delle temperature, con punte domenica pomeriggio fino a 38/40°C sul Tavoliere e sulla Piana di Catania, 36/38°C su Materano, Cosentino e zone interne delle isole maggiori.

NUOVO BREVE RIALZO AL NORD.

 Al Nord la presenza di temporali e rovesci smorzerà in parte il caldo con massime giovedì difficilmente oltre i 31/33°C. Tuttavia tra venerdì e sabato una parziale rimonta dell'alta pressione da Sud porterà maggiore stabilità e un nuovo rialzo termico, con punte nuovamente oltre i 35°C in Val Padana,

sino a 35/37°C nella giornata di sabato

.


DA SETTIMANA PROSSIMA LA SVOLTADopo il weekend assai caldo da Nord a Sud, già lunedì ma ancora più martedì l'ingresso di correnti più fresche atlantiche innescherà un apprezzabile calo termico al Nord, con valori massimi anche sotto i 30°C e nei giorni successivi fin sulle regioni centro meridionali. Va precisato che solo all'estremo Sud e sulle Isole il caldo farà fatica ad attenuarsi, con punte che rimarranno ancor prossime ai 35/36°C.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.

Per conoscere lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Venti previsti per i prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati