10 febbraio 2018
ore 7:46
di Francesco Nucera
 Per tutti


L'evoluzione meteo sul Vecchio Continente, da metà mese, sarà caratterizzata da una circolazione zonale con passaggi di perturbazioni atlantiche sul centro Nord Europa. Ad accompagnare l'evoluzione dei sistemi nuvolosi ci saranno anche alcuni intensi vortici di bassa pressione in spostamento dal Regno Unito verso la Scandinavia. Alcune onde cicloniche riusciranno però a raggiungere anche la nostra Penisola, interessando principalmente le regioni centro settentrionali e successivamente quelle meridionali. Al seguito delle perturbazioni, l'aria relativamente fredda in discesa sul bordo orientale dell'anticiclone, in rinforzo a ridosso delle coste occidentali Europee, porterà un generale abbassamento delle temperature con queste che si porteranno anche sotto le medie tipiche del periodo. 

febbraio, freddo specie a nord delle alpi
febbraio, freddo specie a nord delle alpi

Il dopo per il momento è piuttosto incerto e molto dipenderà dagli effetti del forte riscaldamento della stratosfera a cui sarà sottoposto il vortice polare. Tale riscaldamento è in grado anche di determinare variazioni improvvise delle condizioni meteorologiche. Allo stato attuale i modelli non scorgono movimenti degni di nota sulla circolazione delle medie latitudini seppur è possibile un raffreddamento sull'Europa centro settentrionale; ma su questo aspetto torneremo ad aggiornavi nel corso dei prossimi giorni.

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti