13 febbraio 2018
ore 10:00
di Edoardo Ferrara
 Per tutti

Opi, in Abruzzo sotto una fitta nevicata. Prolocopi.it
Opi, in Abruzzo sotto una fitta nevicata. Prolocopi.it
Aggiornamento h16: Come previsto, con lo spostamento del vortice ciclonico verso il Tirreno centrale, il quadro meteorologico volge al miglioramento al Nord, favorendo ampie schiarite a partire da Liguria e Piemonte, mentre i maggiori fenomeni tendono a concentrarsi al Centro-Sud. Piogge in Toscana, temporali sparsi hanno interessato il Lazio, specie tra Roma e Frosinone. Neve fin sugli 800 m di quota in Appennino. Al Sud si segnalano forti grandinate nell'area di Napoli, specie nei pressi di Pozzuoli. I temporali, in continua genesi sul Tirreno, non risparmiano neanche le aree interne, con accumuli pluviometrici giornalieri già oltre i 25 mm su Avellinese e Beneventano; abbondanti nevicate sui rilievi montuosi oltre i 1200 m di quota. Le precipitazioni, a carattere intermittente, sono accompagnate venti molto intensi di Libeccio, con raffiche anche oltre i 50 km/h, che rendono molto mossi i mari. Sebbene più marginalmente, i rovesci hanno coinvolto anche diverse località della Calabria e della Basilicata, dove però non mancano ampie e temporanee schiarite. In Puglia brevi ma intensi temporali hanno colpito la zona il Barese.

La situazione a Castelnovo Ne Monti, appennino modenese. Fonte REGGIO EMILIA METEO
La situazione a Castelnovo Ne Monti, appennino modenese. Fonte REGGIO EMILIA METEO

Il vortice ciclonico in azione sull'Italia
Il vortice ciclonico in azione sull'Italia
Aggiornamento h13: Nelle ultime ore il vortice depressionario attivo sull'Italia ha portato una spiccata instabilità sulle regioni centro-meridionali, favorendo maggiori temporali al Sud, seppur a macchia di leopardo, con locali grandinate in mattinata nella zona di Napoli e verso il Salento. Coinvolta dai fenomeni temporaleschi anche la stessa città di Roma, seppur blandi. Nel frattempo sulla dorsale appenninica è tornato a nevicare attorno ai 1000m sui settori centrali, specie al confine con l'Abruzzo. Raffiche di Libeccio attorno ai 60-70km/h al Meridione; tesi venti di Bora a Trieste. Nelle prossime ore le precipitazioni andranno gradualmente esaurendosi, insistendo sul basso versante tirrenico con ancora qualche rovescio o temporale; neve sulla dorsale meridionale a partire dai 1000-1200m. 

MALTEMPO LIVE: PIOGGE, TEMPORALI E VENTO AL CENTROSUD  - Un nuovo vortice mediterraneo interessa l'Italia, alimentato dall'aria fredda artica in afflusso su Europa centro-settentrionale fin su Spagna e Baleari. Si sono dunque rinnovate condizioni di forte instabilità su diverse regioni del Centrosud con piogge e rovesci in particolare al Centro e Sardegna, con neve mediamente oltre i 900-1200m. Temporali sparsi anche intensi dopo aver bersagliato la Sicilia, in particolare trapanese e palermitano, si sono poi estesi anche su Campania, Molise, più occasionalmente tra Puglia, Lucania e Calabria. Si segnalano fenomeni localmente forti in particolare su settori campani e siculi, con picchi di 150mm su Etna e Peloritani. Il tutto accompagnato da venti sostenuti tra Libeccio e Scirocco con raffiche di oltre 60-70km/h.

NEVE A QUOTE BASSE AL NORD - Seppur più marginalmente sono state interessate anche le regioni del Nord, dove l'interazione con l'aria più fredda ha favorito nevicate anche a quote basse. Neve in particolare tra basso Piemonte, entroterra ligure e Oltrepo pavese fin verso i 150-200m con fiocchi ad Acqui Terme, Alba, anche a tratti anche ad Asti e fin quasi alle porte di Genova complice la tramontana scura ( ieri sera la neve ha fatto la comparsa a Cogoleto ): gli accumuli crescono rapidamente con la quota, in media sui 5-10cm dai 300m, fino a oltre 20cm dai 600-700m di quota ( accumuli consistenti sull'Appennino savonese ). Neve a quote molto basse a tratti anche sull'Emilia, in particolare tra bolognese, reggiano, parmense e piacentino, con fiocchi a tratti anche a Parma città. Precipitazioni sparse hanno risalito anche Lombardia e Triveneto, con neve mediamente oltre i 400-700m, a tratti più incisive sull'alto vicentino; imbiancati anche i comuni più alti della Brianza. 

METEO PROSSIME ORE - il vortice depressionario insisterà sull'Italia pur perdendo gradualmente potenza, rinnovando piogge e temporali sparsi su gran parte del Centrosud, con neve oltre 800-1200m su Appennino centrale, in calo a 1000-1300m su quello meridionale entro sera. Residue deboli precipitazioni anche sul Nordest, nevose dai 500-700m ma in esaurimento. Migliora lentamente sul Nordovest pur con persistenza di cieli nuvolosi. Temperature in graduale calo al Centrosud con ingresso di aria più fredda, stabili al Nord. Per maggiori dettagli consultate la sezione meteo Italia

Montale 07 febbraio 2018
Montale 07 febbraio 2018

Fotosegnalazione di Acqui terme
Fotosegnalazione di Acqui terme

Bonomo
Bonomo

La situazione al Monte Poggio, Appennino savonese
La situazione al Monte Poggio, Appennino savonese

Cherasco 6 febbraio
Cherasco 6 febbraio

La situazione a Canevare, zona Cimone
La situazione a Canevare, zona Cimone



Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti