13 dicembre 2019
ore 12:22
di Francesco Nucera
tempo di lettura
49 secondi
 Per tutti

L'entrata sul Mediterraneo di un poderoso vento in quota del jet stream determina la genesi di una circolazione di bassa pressione sottovento le Alpi

La bassa pressione si muoverà verso l'Adriatico dove andrà approfondendosi fino a raggiungere una pressione di 982 hPa. Si tratta di un valore di pressione insolito per il periodo. Interessante notare come il Lam3bmeteo mostri un segnale dell'aculeo tipico dello sting jet, tipico delle ciclogenesi intense.

Il maltempo colpirà non solo l'Italia ma anche i vicini Balcani e la Grecia con precipitazioni anche intense e venti forti.

La differenza di pressione innescherà forti venti a rotazione ciclonica attorno al minimo. La variazione di pressione dovuta all'approfondimento del vortice e la spinta dell'anticiclone da ovest contribuiranno a rinforzare ulteriormente il vento che potrebbe raggiungere 'ranghi' di tempesta su diverse regioni con punte anche superiori ai 120 km/h su Corsica, Sardegna, Sicilia e Sud Italia.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati