30 novembre 2018
ore 10:20
di Fabio Da Lio
tempo di lettura
1 minuto, 27 secondi
 Per tutti

Una nuova perturbazione sta per raggiungere le regioni del Nord Italia, investendole nel corso di venerdì. La circolazione depressionaria che staziona sul vicino Atlantico tende a muoversi verso levante, pilotando un fronte perturbato che tra pomeriggio e sera provocherà condizioni di maltempo, con il ritorno della neve sull'arco alpino. Al Sud invece ci sarà un momentaneo promontorio anticiclonico di matrice nordafricana. 

COINVOLTO IL NORD - Prime precipitazioni venerdì in mattinata a partire da Liguria, basso Piemonte e coste toscane, in estensione poi a resto del Nordovest, dorsale toscana, Emilia e Lombardia, fino a coinvolgere il Triveneto soprattutto verso sera. Il clou del maltempo verrà raggiunto comunque a fine giornata, con precipitazioni anche intense che insisteranno poi nel corso della notte su sabato. Maggiormente coinvolti dai fenomeni saranno soprattutto i settori pedemontani e prealpini del Nord, nonché il Levante ligure. Sul resto d'Italia transiteranno frequenti velature e stratificazioni, in un contesto parzialmente soleggiato e asciutto fino a sera, salvo poi esserci un peggioramento su Sardegna e resto del Centro nelle prime ore di sabato. 

NEVE SULLE ALPI - Cadrà a partire dai 1000 metri del comparto occidentale alpino (anche più in basso sulle Alpi Marittime) e dai 1200-1400 metri su quello orientale. Le precipitazioni risulteranno di moderata intensità nella seconda parte del giorno e fino alle prime ore di sabato, favorendo un buon manto nevoso alle quote medie. 

TENDENZA WEEKEND - Sabato residui fenomeni coinvolgeranno ancora il Nordest e le regioni centrali tra mattino e pomeriggio, mentre al Nordovest andrà migliorando. Domenica invece una seconda perturbazione andrà strutturandosi al Centrosud, riportando il maltempo.

Maltempo nella seconda parte di venerdì al Nord
Maltempo nella seconda parte di venerdì al Nord

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati