17 marzo 2020
ore 7:20
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 37 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. La nuova settimana comincia all'insegna della rimonta dell'alta pressione sul Mediterraneo centrale, destinata a irrobustirsi ulteriormente giorno dopo giorno con l'area anticiclonica che intorno alla metà della settimana abbraccerà tutto il comparto europeo centrale e meridionale. Nel frattempo le temperature aumenteranno fino a raggiungere valori primaverili, con culmine intorno a giovedì. In seguito il campo anticiclonico inizierà a perdere colpi sotto la spinta delle prime infiltrazioni di aria più fredda provenienti dal Nord Europa che invertiranno la rotta dei termometri nel corso del prossimo weekend con anche un po' di instabilità in arrivo su parte del Nord.

EVOLUZIONE DALLA PROSSIMA SETTIMANA. Passato il weekend l'alta pressione punterà verso gli stati nordorientali europei, provocando lungo il suo fianco destro una discesa più massiccia di correnti fredde proveniente dall'alta Russia e diretta verso la Penisola balcanica, tanto che sul comparto centrale e soprattutto orientale del Continente si potrebbe sprofondare in condizioni termiche pienamente invernali.

EFFETTI SULL'ITALIA. Parte dell'aria fredda in afflusso dalla Russia ai Balcani potrebbe sconfinare fin verso il Mediterraneo centrale e l'Italia passando dall'Adriatico, seppur con minore intensità rispetto agli stati dell'Est. Ne conseguirebbe comunque un abbassamento delle temperature anche sulla nostra penisola, con tempo instabile soprattutto sul versante adriatico e al Sud e con la neve che potrebbe tornare ad imbiancare l'Appennino. Riparate dai fenomeni sarebbero invece le regioni settentrionali e quelle tirreniche, con tempo più asciutto. Ma vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche e vi consigliamo quindi di seguire i prossimi aggiornamenti.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati