18 ottobre 2019
ore 8:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 24 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Si apre una fase più stabile ed anticiclonica sull'Italia caratterizzata da condizioni climatiche miti soprattutto al Centro-Sud, settore più vicino al centro anticiclonico collocato tra i Balcani e il Mediterraneo centro-orientale. Dall'Atlantico, tuttavia, una profonda depressione rimarrà in azione e cercherà di condizionare il tempo su parte d'Italia nei prossimi giorni. Se da una parte ci riuscirà con una serie di impulsi perturbati che raggiungeranno il Nordovest già nel corso del weekend, dove le temperature sono destinate nuovamente a diminuire, dall'altra sarà responsabile del richiamo di correnti molto miti di estrazione afro-mediterranea che affluiranno al Centro-Sud. Qui la permanenza dell'alta pressione, la prevalenza di sole e lo stesso afflusso caldo saranno responsabili di condizioni climatiche particolarmente miti, destinate ad acuirsi dall'inizio della prossima settimana.

METEO VENERDÌ. L'avvicinamento di una perturbazione alle regioni di Nordovest e la Toscana determina un calo termico, specie nei massimi, mentre altrove i venti meridionali e il maggiore soleggiamento favoriranno clima più mite, specie sul versante adriatico e in Emilia Romagna, oltre che sulle isole maggiori. Massime non oltre i 16/18°C al Nordovest, 18/22°C al Nordest e al Centro, 21/23°C al Sud con punte di 24/25°C in Puglia e sulle isole.


METEO SABATO. La persistenza di una fase instabile e piovosa al Nord e sull'alto Tirreno di una fase più stabile sull'Adriatico e al Sud, manterrà le temperature massime non molto dissimili da quelli del venerdì. Più bassi quindi nelle zone interessate dai fenomeni, più miti su quelle all'asciutto. In particolare al Nordovest non si andrà oltre i 15/18°C, così come sull'alto Triveneto. Sul resto d'Italia massime sui 21/24°C in Emilia Romagna, 21/23°C al Centro e sul basso Tirreno, 21/24°C altrove con picchi di 24/26°C sulle zone interne pugliesi e delle isole maggiori.

METEO DOMENICA. Poche variazioni al Nord e sull'alto Triveneto, interessati dalle piogge, con massime sui 15/18°C. Lieve aumento termico sul resto d'Italia per l'intensificazione dell'afflusso di correnti calde dai quadranti meridionali. Valori massimi fino a 22/24°C su Emilia Romagna, regioni centrali e del basso Tirreno, punte di 26°C su interne pugliesi e della Sicilia, fino a 28°C sulla Sardegna interna.


TENDENZA PROSSIMA SETTIMANA. Prosegue il clima molto mite al Centro-Sud e sul Nordest, temperature in lento recupero anche al Nordovest dove rimarranno però di gran lunga inferiori rispetto al resto d'Italia.

Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazione che regionale.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione delle webcam.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Per le previsioni grafiche clicca qui

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati