4 giugno 2017
ore 9:49
di Manuel Mazzoleni
tempo di lettura
1 minuto, 17 secondi
 Per tutti

TEMPORALI SPECIE SU ALPI, PREALPI E ALTE PIANURE- La perturbazione giunta nella tarda serata di sabato sulle Alpi occidentali domenica si muoverà verso Levante rinnovando rovesci e temporali sui settori alpini e prealpini ma localmente anche la centro est Liguria, Val Padana e alto Adriatico. In nottata è poi attesa una recrudescenza dei fenomeni tra alto Piemonte e Ovest Lombardia.

Anche lunedì l'atmosfera rimarrà instabile, stante anche l'arrivo di un nuovo impulso instabile dalla Francia, con altri rovesci e temporali, ancora una volta più diffusi tra alta Val Padana e Alpi. Fenomeni anche di forte intensità attesi tra medio-alto Piemonte, Nordovest Lombardia e fascia prealpina, moderati tra basso Lombardia e nord Emilia.

Nel corso di martedì l'impulso instabile si muoverà rapidamente verso Levante rinnovando rovesci e temporali a ridosso dei rilievi, specie centro orientali e localmente moderati o intensi, nonché sull'alta Val Padana centro orientale e occasionalmente su centro est Liguria e lungo il Po.

MEGLIO DA MERCOLEDÌ - l'impulso instabile scivolerà mercoledì verso le regioni centro meridionali lasciando spazio a un miglioramento, eccezion fatta per qualche residuo fenomeno al Nordest mercoledì nonché nuovi fenomeni venerdì e sabato sulle Alpi.

DECISO CALO TERMICO- I passaggi instabili che coinvolgeranno il Nord porteranno un netto calo termico con massime in diminuzione anche di 8-10°C. Già domenica al Nordovest non si andrà oltre i 24/26°C ed entro martedì anche al Nordest. Per maggiori dettagli CLICCA QUI

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati