Redazione 3BMeteo
18 marzo 2019
ore 20:50
Redazione 3BMeteo
tempo di lettura
1 minuto, 16 secondi
 Per tutti

Nella settimana appena trascorsa un profondo ciclone extratropicale ha colpito gli Stati Uniti, cagionando l'alluvione peggiore degli ultimi 50 anni sulle Grandi Pianure e sul Midwest. Per effetto dell'azione combinata della rapida fusione del manto nevoso in montagna e di piogge torrenziali, il livello dei fiumi ha raggiunto soglie record in 41 località nella valle del Missouri, nel sudest del Dakota, nel sud del Nebraska, nell'Iowa occidentale e in alcuni settori del Wisconsin, del Minnesota e dell'Illinois. Si registrano due vittime e oltre 500 abitazioni evacuate. Come riporta la CNN, al momento l'allerta inondazioni interessa una popolazione di oltre 9 milioni di persone lungo le sponde del Missouri e del Mississipi.



A Waterloo il fiume Elkhorn ha superato i livelli record del marzo 1962 di oltre un metro e mezzo. In Nebraska, invece, l'esondazione del fiume Platte ha portato all'evacuazione del Servizio Meteorologico Nazionale a Valley. Stato di emergenza e numerose evacuazioni in Nebraska: nei pressi di Genoa il fiume Loup ha superato la soglia record del 1966 di circa un metro. Ulteriori inondazioni si riscontrano nell'area del fiume Niobrara, nel nord della regione, a causa di gravi danni alla diga Spencer.





Nella stessa area, nel nord della contea di Holt, si registrano gravi danni ad alcuni ponti sul Niobrara. Scenari surreali lungo le sponde del fiume e sulle strade limitrofe, invase da grandi lastre di ghiaccio derivate dal congelamento del corso d'acqua nelle settimane precedenti.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati