11 luglio 2020
ore 23:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 37 secondi
 Per tutti
Tendenza meteo prossima settimana
Tendenza meteo prossima settimana

LUNEDÌ TORNA L'ALTA PRESSIONE DELLE AZZORRE. Dopo il peggioramento che tra sabato e domenica avrà coinvolto le regioni settentrionali e parte di quelle centrali, la nuova settimana si aprirà all'insegna di una maggiore stabilità grazie alla rimonta verso l'Europa centrale e l'Italia di un promontorio dell'alta pressione delle Azzorre. Non si potranno però escludere locali fenomeni tra il pomeriggio e la sera sulle zone di montagna, sia alpine che appenniniche, in un contesto comunque di prevalente stabilità atmosferica. L'anticiclone africano per il momento resterà relegato al Mediterraneo occidentale a alla Penisola Iberica, impedendo che sull'Italia il ritorno a condizioni più stabili sia accompagnato da un eccessivo rialzo delle temperature.

MARTEDÌ PREVALE LA STABILITA' E SALGONO LE TEMPERATURE. Poche variazioni anche nella giornata di martedì, con l'alta pressione che manterrà tempo in prevalenza stabile sull'Italia e le temperature che torneranno a salire, anche se senza eccessi di calore. Saranno tuttavia da preventivare altri rovesci o focolai temporaleschi nelle ore pomeridiane o preserali sull'arco alpino e localmente sulla dorsale appenninica, ma anche sulle zone interne delle isole maggiori.

META' SETTIMANA. Da metà settimana invece potrebbero giungere nuove insidie, per l'approfondimento di una depressione dal Mare del Nord Europa verso l'Europa centrale. Da questa si dipartirebbe una perturbazione che scenderebbe di latitudine tentando di raggiungere da nord anche parte d'Italia. Si paleserebbe quindi un possibile peggioramento nel corso di mercoledì su parte del Nord, che al momento sembrerebbe destinato più che altro ai settori alpini e prealpini centro orientali, mentre sul resto d'Italia proseguiranno condizioni di stabilità. A seguire invece non è esclusa una nuova rimonta dell'anticiclone e ritorno a condizioni più stabili anche sul Nord Italia. Ma vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche e vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati