29 aprile 2021
ore 19:26
di Andrea Bonina
tempo di lettura
2 minuti, 33 secondi
 Per tutti
Meteo. Temperature in aumento, verso i 30°C al Sud
Meteo. Temperature in aumento, verso i 30°C al Sud

Il mese di aprile si chiude con l'Italia divisa in due dalle dinamiche meteorologiche: mentre le perturbazioni atlantiche apportano a più riprese piogge e temporali al Nord e su parte del Centro, le regioni meridionali risentono di condizioni di generale stabilità atmosferica, ampi spazi soleggiati e temperature sensibilmente superiori alla norma per effetto delle propaggini settentrionali dell'anticiclone africano. La Sicilia quest'oggi è la regione più calda d'Italia: le temperature massime raggiungono picchi di 30-31°C sulle coste ragusane, sull'Agrigentino e sui settori interni del Siracusano, mentre qualche grado in meno si ravvisa lungo i litorali ionici e sulle province settentrionali, là dove prevale l'effetto mitigante delle brezze marine.

PRIMO MAGGIO CON TEMPERATURE OLTRE I 30°C - L'avvezione d'aria calda raggiungerà la fase culminante nel fine settimana. Le temperature più elevate sono attese nel corso di sabato 1 maggio nelle pianure interne e nei settori soggetti all'azione dei "venti di caduta". Sotto la spinta del Libeccio e dello Scirocco (attese raffiche >50-70 km/h), che tenderanno a divenire ancor più caldi, secchi e impetuosi dopo aver interagito con l'orografia di Madonie, Nebrodi e Monti di Palermo, la notte tra il 30 aprile e il primo maggio si preannuncia estremamente mite lungo il versante tirrenico: tra le province di Trapani, Palermo e Messina le minime si attesteranno diffusamente al di sopra dei 23/25°C. La Festa dei lavoratori proseguirà all'insegna di picchi fino a 32/33°C nell'hinterland di Palermo, nelle vallate del Nisseno, nella Piana di Catania e nelle aree interne comprese tra le province di Ragusa e Siracusa

Picchi di temperatura massima nella giornata di sabato 1 maggio
Picchi di temperatura massima nella giornata di sabato 1 maggio

CIELI GRIGI E QUALCHE "GOCCIA SABBIOSA" - Come di sovente accade in questa stagione, le sostenute correnti in arrivo dal Nord Africa porteranno in carico ingenti concentrazioni di polveri sahariane e si assoceranno al transito di un'estesa copertura nuvolosa alta e stratiforme; in questo contesto, qualche breve e occasionale piovasco in risalita dal Canale di Sicilia potrebbe a tratti bagnare i settori centro-occidentali dell'isola tra il tardo pomeriggio e le ore serali. Si tratterà in ogni caso di fenomeni risibili per durata, estensione e intensità. 

NOVITÀ A PARTIRE DA DOMENICA - I primi segnali di cambiamento si faranno strada nel corso di domenica 2 maggio, quando lo Scirocco lascerà gradualmente spazio all'ingresso di più freschi e umidi venti di Ponente e Maestrale, forieri di un sensibile calo termico a partire dal versante tirrenico: nelle province di Trapani, Palermo e Messina la colonnina di mercurio si abbasserà di almeno 6-8 gradi rispetto alle 24 ore precedenti, mentre la variazione sarà più contenuta sui settori ionici e meridionali dell'isola. Nel risentirà anche il moto ondoso del basso Tirreno, ancora poco mosso o quasi calmo sabato, mosso domenica. Sarà il preludio di una fase più fresca e dinamica attesa ad inizio settimana per l'ingresso delle correnti atlantiche e il concomitante cedimento del promontorio subtropicale.

Meteo nuova settimana, più sole da lunedì 3 maggio
Meteo nuova settimana, più sole da lunedì 3 maggio


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati