8 marzo 2016
ore 8:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 16 secondi
 Per tutti

Ha i giorni contati l'attuale circolazione depressionaria fredda che dal Nord Europa si estende fino al Mediterraneo centrale e l'Italia, dove il tempo si mantiene instabile con caratteristiche del tutto invernali.

TORNA L'ANTICICLONE ENTRO IL WEEKEND - L'alta pressione si rinforzerà soprattutto sull'Europa centro-occidentale, dove le temperature subiranno un'impennata. Ma il bordo destro del futuro anticiclone riuscirà ad abbracciare anche l'Italia a partire dalle regioni occidentali. Solo sull'estremo Sud dello Stivale si attarderanno probabilmente fino a sabato gli ultimi episodi di instabilità legati ad un residuo afflusso di aria fresca settentrionale in scorrimento verso sud lungo il fianco dell'anticiclone. Sul resto d'italia invece sarà la stabilità a prevalere durante il week end, con temperature in aumento, soprattutto al Nordovest, dove si respirerà aria di primavera, salvo il passaggio di una nuvolosità innocua tra le zone alpine e le regioni adriatiche.

Le temperature tra sabato e domenica potranno salire anche sensibilmente tra Piemonte e Lombardia, con punte fino a 20/21°C! Valori diurni attorno ai 18/19°C si potranno invece registrare sulle regioni centrali tirreniche, l'Emilia Romagna e il Veneto occidentale. Qualche grado in meno lungo le coste e al Sud.

Tuttavia con l'inizio della nuova settimana l'alta pressione sembrerebbe non durare molto sul nostro Paese. Dagli ultimi aggiornamenti modellistici infatti correnti più fredde provenienti dalla Russia potrebbero investire i settori adriatici e il Nordest da metà mese, provocando un repentino calo termico. 

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati