18 gennaio 2020
ore 9:40
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 27 secondi
 Per tutti

Situazione: Uno strappo seppur temporaneo nella trama dell'anticiclone consente ad un impulso di aria fredda di matrice nord europea di raggiungere il Mediterraneo centrale per portare un peggioramento di stampo invernale anche sull'Italia. Sarà un guasto molto veloce che entro sabato si estenderà a buona parte della Penisola. La perturbazione porterà piogge e nevicate e anche un generale rimescolamento della massa d'aria dopo il ristagno degli inquinanti delle ultime settimane. A causa delle basse temperature presenti soprattutto al Nord la neve potrà cadere fino a bassa quota ma vediamo le zone e le quote in cui cadrà:

Meteo neve sabato: Quota neve intorno 700-800m su Alpi e Prealpi Lombarde, 500-600m in Trentino, 700-800m sulle Dolomiti Bellunesi, 600-900m su Appennino Emiliano e Friuli in graduale esaurimento da ovest in giornata e in calo serale fino a 500m in Friuli. Quota intorno 1000-1300m sull'Appennino centrale in calo serale a 600m tra Toscana e Marche, 1200m tra Lazio e Abruzzo. A quote maggiori al sud.

Meteo neve domenica: Deboli nevicate saranno ancora possibili lungo la dorsale appenninica centro settentrionale fino a 500-600m tra Toscana, Umbria e Marche. Occasionalmente in serata fiocchi a bassa quota (300-350m) sul Piemonte occidentale e l'Appennino toscano. Fenomeni assenti o sporadici sull'Appennino laziale e abruzzese. Altrove nulla da segnalare.


Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati