24 gennaio 2020
ore 9:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 42 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. La perturbazione che venerdì sera raggiungerà il Nordovest, la Sardegna e l'alto Tirreno si attarderà sabato al Centro-Nord con fenomeni che comunque risulteranno tutto sommato di debole intensità, salvo locali rovesci più organizzati. Sarà anche l'occasione per qualche nevicata sull'Appennino, anche questa di debole intensità. Domenica qualche piovasco raggiungerà anche il Sud, mentre al Centro-Nord, nonostante l'allontanamento verso levante della perturbazione, il tempo rimarrà improntato ad una certa variabilità per l'afflusso di correnti umide occidentali, foriere al più di alcuni piovaschi tra Liguria e Toscana. Ecco i dettagli:

METEO SABATO. Al Nord tende a schiarire al Nordovest, nuvoloso altrove con piogge su centro-est Liguria, Emilia Romagna e in forma molto debole anche su bassa Lombardia, Veneto e Friuli, in attenuazione in serata. Al Centro schiarisce in Sardegna, instabile sulle tirreniche peninsulari con piogge e rovesci in trasferimento in giornata alle Marche e un po' di neve sull'Appennino dai 1400/1600m. Fenomeni in esaurimento sulle tirreniche, assenti con qualche schiarita in Abruzzo. Al Sud qualche pioggia sull'alta Campania, in attenuazione in giornata. Altrove variabilità asciutta con schiarite alternate ad addensamenti più frequenti sui versanti ionici.


METEO DOMENICA. Al Nord addensamenti e qualche fenomeno su Alpi occidentali e Liguria con debole neve al mattino dai 1000/1300m, in esaurimento in giornata. Schiarite sul resto del Nordovest, alta Lombardia e Alpi, più nuvoloso sulla pianura padano-veneta ma senza fenomeni. La sera nebbie in formazione sulla Val Padana. Al Centro schiarite prevalenti in Sardegna, nubi sparse ed irregolari sulle zone peninsulari con addensamenti più compatti sul versante tirrenico, più diradati su quello adriatico. Al Sud nubi sparse e schiarite, tendenza a maggiori annuvolamenti la sera su nordest Sicilia, Lucania e Salento con qualche pioggia.

TENDENZA SUCCESSIVA. Nuovi impulsi da ovest, di prevalente origine atlantica, cercheranno di raggiungere l'Italia, ostacolati però dall'alta pressione che manterrà le sue radici ben salde sul basso Mediterraneo.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati