17 aprile 2021
ore 8:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 39 secondi
 Per tutti

DEPRESSIONE SUL MEDITERRANEO E ARIA FREDDA DAL NORD EUROPA. Lo sbilanciamento dell'anticiclone verso l'Europa settentrionale sarà l'elemento dominante durante il weekend, così come lo è stato negli ultimi giorni. Rimanendo esteso dal Regno Unito alla Scandinavia continuerà a far affluire lungo il suo bordo inferiore un flusso di correnti fredde nordorientali che attraverseranno il Centro del Continente dirigendosi fin sul Mediterraneo e l'Italia. Qui manterranno attivo un vortice di bassa pressione che si prolungherà fino al Nord Africa e condizionerà l'andamento del tempo su molte nostre regioni, in particolare su quelle centro-meridionali, mentre domenica piogge e alcuni rovesci coinvolgeranno anche parte del Settentrione. Nel dettaglio:

SABATO un primo fronte in risalita dal Nord Africa, che ha raggiunto il Sud e le isole maggiori già nella giornata di venerdì, sia attarderà sulle nostre regioni meridionali con qualche pioggia più frequente su nord Sicilia, Calabria ionica, Lucania e Puglia, seppur tendenti ad attenuarsi in serata. Le temperature relativamente basse favoriranno anche alcune nevicate sull'Appennino oltre i 900m. Andrà meglio al Centro-Nord con maggiori schiarite, pur con cieli offuscati da nubi alte e stratificate. Nel frattempo un nuovo fronte mediterraneo raggiungerà la Sardegna, provocando una recrudescenza delle piogge in rapida estensione dalle zone occidentali verso est con neve sui rilievi più alti oltre i 1400m. Ventilazione tesa in prevalenza da nordest. Temperature diurne in lieve aumento al Centro-Nord e in Sicilia, ma ancora molto basse per il periodo.

DOMENICA il nuovo fronte in risalita dal Mediterraneo si scontrerà con l'aria fredda in afflusso da nordest e darà origine a condizioni di instabilità non solo al Centro-Sud, ma anche su parte del Nord. Sulle regioni settentrionali parziali schiarite ad inizio giornata, ma l'instabilità andrà accentuandosi col passare delle ore dando luogo a qualche pioggia soprattutto sulle zone prealpine su quelle appenniniche e in Liguria, specie nelle ore pomeridiane, con spruzzate di neve dai 1200/1400m. Schiarite al mattino anche sul Centro Italia, ma dal pomeriggio aumenterà l'instabilità con piogge che dal Lazio, specie centro-meridionale, si estenderanno all'Abruzzo, divenendo più insistenti verso sera. Meno coinvolte Toscana, Umbria e Marche. Quota neve sull'Appennino sui 1200/1400m. In Sardegna e sulle regioni centro-meridionali nubi irregolari in intensificazione in giornata, con piogge che diverranno più insistenti tra pomeriggio e sera, dapprima sulle tirreniche poi anche sul versante adriatico e sulla Calabria ionica. Neve sull'Appennino dai 1200/1400m. Venti che tenderanno a rinforzare di Maestrale sulle isole maggiori. Temperature più o meno stazionarie. In ogni caso vista la dinamicità dell'evoluzione la previsione potrebbe subire modifiche e vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti. Per la tendenza per la nuova settimana clicca qui.

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati