1 maggio 2021
ore 8:30
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 54 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Con la vasta area di bassa pressione che dall'Europa settentrionale rimarrà estesa fino ai paesi sudoccidentali del Continente e a quelli centrali, l'Italia continuerà ad essere esposta ad un richiamo di correnti sudoccidentali in quota anche durante il weekend del primo maggio. Si tratta di masse d'aria che provengono dall'entroterra nordafricano e che determinando condizioni climatiche molto miti, se non calde al Sud e su parte del Centro, in condizioni climatiche spesso asciutte. Al contrario al Nord le stesse assumono una componente più umida ed instabile, tanto che nel loro letto è atteso il transito di un sistema frontale che sabato innescherà maltempo anche intenso in marcia da ovest ad est, diretto a parte delle regioni centrali e via via verso il basso Tirreno. Domenica il fronte scorrerà verso est, ma al suo seguito l'ingresso d correnti più fresche dal Centro-Nord Europa determinerà una certa instabilità soprattutto al Nord, pur in un contesto di maggior variabilità con qualche schiarita in più rispetto al sabato. Andrà meglio al Centro-Sud con maggiori schiarite, ma l'aria più fresca in arrivo determinerà un generale ridimensionamento delle temperature. Vediamo nel dettaglio:

METEO SABATO PRIMO MAGGIO. Graduale peggioramento sin dalle prime ore della giornata al Nord con piogge a partire dalle zone occidentali, in intensificazione dal pomeriggio con rovesci che diverranno anche intensi e temporaleschi su Piemonte, Liguria e alta Lombardia, la sera su gran parte delle regioni compreso il Triveneto, tanto che non solo esclusi locali nubifragi e grandinate, specie su alte pianure centro-orientali e Prealpi. Piogge più deboli su Emilia Romagna e basso vento, con timide schiarite. Peggioramento anche sulle regioni centrali, pur con un inizio giornata ancora parzialmente soleggiato. Piogge dal pomeriggio in Toscana, in intensificazione la sera con rovesci in estensione a Umbria, Marche interne, alto Lazio e localmente interne abruzzesi. Più asciutto con qualche schiarita su basso Lazio e coste adriatiche. Andrà meglio al Sud e sulle isole con cieli parzialmente nuvolosi per transito di stratificazioni medio-alte, ma nubi che si faranno più compatte su nord Sardegna, Campania, Lucania e tratti della Puglia, dove giungerà qualche pioggia. Temperature in calo al Nordovest, stabili o in locale lieve aumento altrove con punte di circa 32°C sulle zone interne della Sicilia sudorientale.

METEO DOMENICA. Al Nord ultimi rovesci nella notte su Lombardia, est Liguria e Triveneto, in attenuazione al mattino con schiarite in rapido avanzamento da ovest, ma solo temporaneo. In giornata infatti recrudescenza dell'instabilità con piogge e qualche temporale su Prealpi e alte pianure lombardo-venete, localmente fin sul basso Piemonte ed entroterra Ligure di Levante. Tempo migliore al Centro-Sud con schiarite alternate a qualche annuvolamento alto e stratificato, maggiori addensamenti sulle zone interne e sul versante tirrenico, con locali piovaschi ad inizio giornata tra Campania e Calabria, in esaurimento. Temperature in diminuzione. Per la tendenza per la prossima settimana clicca qui.

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.

Per sapere se sono previste eventuali allerte sulla tua località, e di che tipo, consulta la nostra sezione Allerte

Per capire l'andamento delle temperature previste nei prossimi giorni consulta la nostra sezione temperature

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati