7 marzo 2016
ore 6:30
di Fabio Da Lio
tempo di lettura
1 minuto, 14 secondi
 Per tutti

Ennesimo peggioramento su parte del Nord nel corso di martedì 8 Marzo, porterà di nuovo nevicate fino a quote collinari su alcune regioni, specie quelle a sud del Po. Più nel dettaglio, stando alle ultime elaborazioni modellistiche, le maggiori precipitazioni nevose sono attese tra Emilia, basso Piemonte e Oltrepò pavese nell'arco del giorno. Decisamente meno coinvolto questa volta l'arco alpino, con al più qualche fenomeno sui rilievi del Triveneto e sulle Prealpi lombarde, qualora il minimo depressionario dovesse posizionarsi più a nord. 

Fiocchi di neve a partire dai 300-400m di quota si potranno dunque avere sul Cuneese e l'Oltrepò pavese, con accumulo reale dai 500-600m. Nevicate talora abbondanti invece sono attese sulla dorsale emiliana occidentale a partire dai 200-300m, in rialzo fino a 600-800m sul comparto romagnolo. Possibili accumuli fino a 20-30cm sopra i 1000m, fino a 5-10cm dai 500m. Ulteriori dettagli consultando le mappe di precipitazione e la sezione meteo Italia.

Ecco cosa sta accadendo. canale di bassa pressione legato ad un lobo del Vortice Polare presente sul Nord Europa fa affluire aria fredda verso il Mediterraneo centrale. Una serie di perturbazioni raggiunge così la Penisola rinnovando un periodo decisamente piovoso su molte delle nostre regioni. L'Italia è zona di confluenza tra l'aria fredda e quella di diversa natura; lo scontro è alla base anche di forti precipitazioni.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati