8 febbraio 2013
ore 11:02
di Manuel Mazzoleni
tempo di lettura
2 minuti, 1 secondo
 Per tutti
Una tempesta di proporzioni "storiche" si sta abbattendo su tutto il nordest degli Stati Uniti e continuerà sino alla serata di Sabato, quando si perderà sull'Atlantico settentrione. Si tratta del primo Nor'easter del 2013, un energico sistema depressionario che piloterà la tempesta invernale Nemo, foriera di abbondanti nevicate, forti venti e mareggiate dal Connecticut sino al Maine.

Quanta neve potrebbe cadere?
Il National Weather Service ha stimato nel New England meridionale accumuli sino a 60 cm tra Venerdì e Sabato. Bufere di neve si abbatteranno anche sugli Stati di New York, Massachusetts, Connecticut e Rhode Island. Nella metropoli di New York City in manto nevoso fresco potrebbe raggiungere i 15-30 cm e potrebbe così diventare la nevicata più importante dal 1978 ad oggi. Anche a Boston si verificherà la nevicata tra le 10 più importanti della sua storia. Allerte di Blizzard sono state emesse a Boston, Hartford, Providence, New York City e Long Island.

Secondo gli esperti la tempesta Nemo sarà una delle 10 tempeste più potenti nella storia su queste regioni.

Che tipo di danni sono previsti?
Gli ingenti accumuli nevoso ed i forti venti, quasi da Uragano, saranno la causa di numerose interruzioni della corrente elettrica. Le autostrade potrebbero paralizzarsi, specie nella giornata di Venerdì sera, mentre inondazioni colpiranno le coste di Massachusetts, Connecticut, Long Island.  

Ci saranno ripercussioni anche nei voli?
Molto probabilmente, sì. Delta, Jet Blue, US Airways e American Airlines si stanno già organizzando, offrendo ai clienti la possibilità di cambiare il proprio biglietto senza costi aggiuntivi.

Perché questa tempesta è così intensa e pericolosa?
In realtà Nemo è la convergenza di due sistemi di bassa pressione: uno in viaggio da ovest verso est attraverso i Grandi Laghi, e un altro in arrivo da sud. Essi dovrebbero convergere in nottata portando un sensibile peggioramento in serata su New England, Stato di New York e Bassa Hudson Valley con forti venti e bufere di neve.

Perché è chiama Nemo?
E' stato il Team Winter Storm a soprannominare la tempesta "Nemo". In greco, Nemo è il nome di un ragazzo "dalla valle", in latino, però, il nome invece significa "nessuno". In reatà è stata così chiamata solo per questioni pratiche, perchè una tempesta nominata è più facile da ricordare e seguire.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati