11 aprile 2020
ore 22:00
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
2 minuti, 25 secondi
 Per tutti

TENDENZA NEL MEDIO TERMINE, 14-20 APRILE - Secondo gli ultimi aggiornamenti, l'anticiclone dovrebbe subire un parziale indebolimento tra il 13 e il 15 aprile in sede mediterranea, per l'azione di erosione congiunta operata da una circolazione depressionaria sull'Europa occidentale e un fronte freddo in transito su quella orientale. In questo lasso di tempo dunque le condizioni meteo potrebbero mostrarsi decisamente più variabili rispetto a quelle attuali, con nubi irregolari e anche qualche pioggia o breve temporale non escluso in primis a ridosso dei rilievi. Temperature in parziale calo ma clima ancora abbastanza mite. Tra il 16 e il 20 aprile invece l'anticiclone potrebbe tornare a rinforzarsi, specie tra Italia orientale e Balcani, con tempo più stabile e rialzo termico. 

Anomalie di geopotenziali medie attese nel periodo 20-26 aprile secondo il modello ECMWF
Anomalie di geopotenziali medie attese nel periodo 20-26 aprile secondo il modello ECMWF

TENDENZA LUNGO TERMINE, 20-26 APRILE - Ad oggi si evidenziano anomalie di geopotenziale positive sul Nord Europa: vale a dire che si dovrebbe assistere ad un frequente sbilanciamento degli anticicloni tra Mar del Nord e Scandinavia. In una prima fase vi sarebbe anche il supporto subtropicale tra Italia e Balcani, supporto che tuttavia potrebbe progressivamente venire meno giorno dopo giorno, con ingerenze di aria più fredda in moto retrogrado dalla Russia verso Ovest. In questa fase avremmo dunque un nuovo progressivo deterioramento delle condizioni meteo: si passerebbe ad un tempo gradualmente più variabile con parentesi assolate alternate a qualche rovescio o temporale sparso, più probabile tra le ore pomeridiane e serali e più frequente nelle aree montuose, ma localmente possibile anche su coste e pianure. Temperature in lieve calo, specie al Nord e sul versante adriatico. Da segnalare che invece sull'Europa centrale si potrebbe assistere ad una ondata di freddo tardiva, i cui effetti restano ancora tutti da valutare così come l'eventuale, pur marginale, interessamento dell'Italia. 

Anomalie di geopotenziali medie attese nel periodo 27 aprile - 3 maggio secondo il modello ECMWF
Anomalie di geopotenziali medie attese nel periodo 27 aprile - 3 maggio secondo il modello ECMWF

TENDENZA LUNGO TERMINE, 26 APRILE - 3 MAGGIO - Secondo le ultime elaborazioni modellistiche, non vi sarebbe una figura barica predominante sull'Europa centro-meridionale, mentre sul Nord Europa vi sarebbero ancora anomalie di geopotenziale positive, sebbene in misura minore. In questo contesto si potrebbero aprire dunque numerosi scenari per l'Italia, tendenzialmente volti ad un tempo più dinamico rispetto a questi giorni, con la tipica variabilità primaverile. Seguiranno importanti aggiornamenti.

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazionale che regionale.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati