24 febbraio 2020
ore 10:27
di Alex Guarini
tempo di lettura
1 minuto, 35 secondi
 Per tutti

TENDENZA METEO: Negli ultimi mesi l'azione troppo incisiva del vortice polare ha favorito la formazione di intense depressioni atlantiche che non sono quasi mai riuscite ad arrivare più a sud dell'Europa centrale lasciando il Mediterraneo e l'Italia in balia dell'alta pressione. Ora però qualcosa comincia a smuoversi, non possiamo dire se sarà solo temporaneo o si tratta di una vera e propria svolta, tuttavia tra la fine del mese e l'inizio di marzo il vortice polare si indebolirà tornando su valori medi, quelli che normalmente generano cicloni atlantici meno profondi capaci di affondare con le loro radici anche sull'Europa meridionale e il mediterraneo

Il primo tentativo ci sarà tra il mercoledì delle Ceneri e la giornata di giovedì con un fronte freddo destinato ad attraversare un po' tutta la Penisola. Sarà prontamente seguito da una rimonta anticiclonica ma che tuttavia a differenza delle altre volte sarà dinamica e veloce perché precederà l'approfondimento di una nuova saccatura. Tra il 29 febbraio ma soprattutto il 1 marzo dovrebbe infatti transitare la prima perturbazione del nuovo mese, anche questa potrebbe rivelarsi piuttosto veloce ma poi a seguire potrebbe essercene quasi subito una seconda più intensa tra il 3 e il 4 marzo. Insomma il mese di marzo sembra aprirsi con intenzioni assai diverse da febbraio ma come dicevamo non sappiamo se si tratta di un vero e proprio trend o solo di un "momento" di defaillances del Vortice polare. Ne seguiremo attentamente gli sviluppi. Non perdete i prossimi aggiornamenti.


Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati