15 settembre 2020
ore 23:51
di Vincenzo Insinga
tempo di lettura
1 minuto, 16 secondi
 Per tutti

TENDENZA MEDIO TERMINE 14 -20 SETTEMBRE - L'anticiclone interessa buona parte d'Europa. relegando il transito delle perturbazioni atlantiche a latitudini estremamente elevate, ovvero alla parte settentrionale dell Scandinavia. Lungo il bordo orientale del campo di alta pressione, tuttavia, scorrono correnti da nord prolungando la fase instabile sul Mediterraneo orientale; coinvolte, sebbene marginalmente, le regioni meridionali dell'Italia, per una ciclogenesi tra mar Libico, Ionio ed Egeo. Con riferimento alla nostra Penisola, dunque precipitazioni dunque sopra la norma al Sud, sotto la norma al Nord.

TENDENZA MEDIO TERMINE 21 -27 SETTEMBRE - Cambio di scenario a scala continentale. Un'anomalia barica negativa sul comparto settentrionale d'Europa tende a coinvolgere Gran Bretagna, Spagna, Francia e a tratti anche il nord Italia, ove si assisterà al transito di qualche perturbazione atlantica che porrà fine alla fase calda ed asciutta. 

TENDENZA LUNGO TERMINE 28 SETTEMBRE - 4 OTTOBRE - Condizioni favorevoli a una profonda circolazione depressionaria in Scandinavia. il quadro sinottico depone a favore della genesi di un anticiclone di blocco di matrice oceanica che torna a relegare il transito delle perturbazioni atlantiche a latitudini settentrionali.

TENDENZA LUNGO TERMINE 05 - 11 OTTOBRE - la prima parte del mese di ottobre si prospetterebbe in prevalenza anticiclonica sul Mediterraneo centrale e quindi su gran parte d'Italia, con pluviometria inferiori alle medie climatiche del periodo sulle regioni meridionali ed adriatiche. Solo tra Francia e nord Italia non si esclude qualche fugace episodio piovoso.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati