22 marzo 2019
ore 9:33
di Fabio Da Lio
tempo di lettura
1 minuto, 14 secondi
 Per tutti

In vista della fine del mese, e con l'inizio di aprile, l'alta pressione continuerà a insistere sul comparto centro-occidentale europeo, interessando di fatto anche buona parte d'Italia. Dopo un fugace fronte freddo atteso tra lunedì e martedì (25-26 marzo), che sfilerà piuttosto rapidamente sul nostro Paese, il tempo proseguirà a mantenersi stabile e asciutto nei giorni successivi. Solo al Sud potranno esserci residui disturbi, per il rientro delle correnti di grecale legate alla suddetta perturbazione, che insisterà tra i Balcani e il comparto ellenico. Le temperature torneranno a salire, dopo un temporaneo brusco calo, atteso soprattutto in quota e lungo i settori adriatici a metà della prossima settimana.

L'anticiclone sull'Ovest europeo, sempre troppo invadente, continuerà di fatto a bloccare le piovose perturbazioni atlantiche nei giorni a cavallo tra marzo e aprile, costringendole a scorrere verso latitudini troppo settentrionali. Non sono dunque previste precipitazioni di rilievo. Solo con l'avvio del nuovo mese si intravedono maggiori possibilità che la struttura anticiclonica possa indebolirsi, lasciando scorrere infiltrazioni più umide dai quadranti occidentali e l'occasione per qualche pioggia. 

Ulteriori dettagli consultando la sezione meteo Italia.

Qui le mappe della pioggia prevista nei prossimi giorni.

Consulta le temperature previste nei prossimi giorni.

Pollini in aumento? Consulta le mappe di concentrazione.

Consulta le mappe del vento e dell'intensità del mare.

Qui le concentrazioni degli inquinanti nei prossimi giorni.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati