8 ottobre 2020
ore 23:45
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
1 minuto, 43 secondi
 Per tutti
Autunno
Autunno

TENDENZA METEO MEDIO TERMINE 12-18 OTTOBRE - Secondo le ultime emissioni modellistiche, si confermano anomalie di geopotenziale negative (ovvero inferiori alla norma) su Europa centro-occidentale e anche sull'Italia. Per contro geopotenziali superiori alla media si evidenziano su Russia e Islanda, sottendendo la tendenza a una situazione barica bloccata, con bloking anticiclonico atlantico e russo. Se queste anomalie fossero confermate signfica per l'Italia tempo spesso instabile o a tratti perturbato con piogge e temporali più frequenti e abbondanti al Nord e lungo il versante tirrenico. Le temperature potrebbero mantenersi anche al di sotto della media in particolare al Nord, dove la neve farebbe frequente comparsa sulle Alpi fino alle quote medie.

Le anomalie di geopotenziale a 500hPa secondo il modello ECMWF mediate sul periodo 12-18 ottobre
Le anomalie di geopotenziale a 500hPa secondo il modello ECMWF mediate sul periodo 12-18 ottobre

TENDENZA METEO LUNGO TERMINE, 19-25 OTTOBRE - Il quadro barico potrebbe cambiare, con una tendenza a geopotenziali superiori alla media questa volta su Europa centrale e Italia, contestualmente ad un annullamento delle anomalie in Atlantico e Russia. In questa fase l'Europa occidentale potrebbe sperimentare tempo ancora instabile o a tratti perturbato, con marginale interessamento dell'Italia, segnatamente nord occidentale. Sul resto della Penisola si andrebbe invece incontro a tempo più stabile e anche molto mite. I venti potrebbero infatti disporsi mediamente da Sud, con temperature generalmente superiori alla media, in particolare sulle regioni centro-meridionali. 

Le anomalie di geopotenziale a 500hPa secondo il modello ECMWF mediate sul periodo 19-25 ottobre
Le anomalie di geopotenziale a 500hPa secondo il modello ECMWF mediate sul periodo 19-25 ottobre

TENDENZA METEO LUNGO TERMINE 26 OTTOBRE - OGNISSANTI - Le proiezioni propendono per anomalie di geopotenziali negative sul Nord Europa, positive invece sul Mediterraneo. In questo contesto potremmo assistere ad una zonalità spinta, ovvero veloci e frequenti perturbazioni atlantiche sull'Europa centro-settentrionale con condizioni a tratti anche tempestose. Italia più protetta dall'alta pressione e in particolare il Sud. Il Nord e marginalmente il Centro potrebbero invece venire a tratti interessati dalle code delle suddette perturbazioni, ma con passaggi piovosi in genere modesti, più importanti giusto su Alpi e Prealpi. Temperature generalmente sopra la media al Centrosud, in media o lievemente al di sopra al Nord. Seguiranno importanti aggiornamenti. 

Le anomalie di geopotenziale a 500hPa secondo il modello ECMWF mediate sul periodo 26 ottobre - 1 novembre
Le anomalie di geopotenziale a 500hPa secondo il modello ECMWF mediate sul periodo 26 ottobre - 1 novembre

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati