19 giugno 2019
ore 13:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 36 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. La settimana in corso prosegue all'insegna dell'alta pressione ben estesa all'altezza del Mediterraneo e favorisce condizioni di stabilità con prevalenza di bel tempo, anche se nelle ore pomeridiane attendiamo la formazione di qualche temporale di calore in prossimità dei monti, evento comunque piuttosto ricorrente nella stagione estiva. Le temperature si manterranno su valori estivi, anche di qualche grado sopra le medie ma senza eccessi di calore. I prossimi giorni proseguiranno più o meno con le stesse caratteristiche, grazie all'alta pressione ben salda alle latitudini centro-meridionali del Continente che impedirà alle depressioni atlantiche di affondare verso il Mediterraneo.

METEO WEEKEND. Sarà proprio una depressione atlantica la causa di un certo cambiamento nel prossimo weekend. Attiva ora sulle Isole britanniche riuscirà tra venerdì e sabato a scavarsi una lieve saccatura verso il comparto alpino, sufficiente per accompagnare un veloce fronte di instabilità che tra venerdì e sabato scorrerà da ovest ad est. Darà luogo ad una serie di temporali che dalle Alpi avranno la spinta sufficiente per propagarsi a parte della Val Padana, risultando a tratti anche forti sulla fascia pedemontana alpina e sull'alta Val Padana. Si tratterà comunque di un passaggio rapido, tanto che già nel corso di sabato sfilerà verso est lasciandosi dietro ampie schiarite in estensione da Ponente, aprendo probabilmente una domenica più soleggiata. Nulla di fatto sulle regioni centro-meridionali, sempre in compagnia del bel tempo e dell'alta pressione. Successivamente probabile ondata di caldo in arrivo dal Nord Africa.


Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Per conoscere in tempo reale la situazione del traffico sulle nostre principali strade e autostrade italiane consulta la sezione TRAFFICO.

Per conoscere lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati