24 maggio 2020
ore 23:44
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
1 minuto, 50 secondi
 Per tutti

TENDENZA MEDIO TERMINE 25-31 MAGGIO - A livello europeo notiamo una tendenza a pressioni e geopotenziali superiori alla norma sull'Europa nord occidentale e sulla Russia, contestualmente a geoptenziali inferiori alla norma tra Mediterraneo orientale, Grecia e in generale sui Balcani. Tra Balcani, Mediterraneo orientale e Turchia ci attendiamo dunque un tempo frequentemente instabile e non particolarmente caldo, ovvero l'opposto di quanto accaduto la scorsa settimana. L'anticiclone delle Azzorre dovrebbe essere maggiormente propenso ad espandersi su Europa centrale e a tratti su quello settentrionale, pur con delle fisiologiche pause. L'Italia si troverà in parte protetta dall'anticiclone, ma con il fianco adriatico e le regioni meridionali a tratti scoperte alle infiltrazioni di aria più instabile e fresca proveniente dai Balcani. Sole dunque prevalente ma a tratti con qualche spunto piovoso o temporalesco, più probabile su regioni adriatiche e Sud Italia. Temperature in genere nella norma o a tratti lievemente al di sotto sul versante adriatico, a tratti lievemente al di sopra invece su Nordovest e versante tirrenico. 

Le anomalie di geopotenziale a 500hPa sull'Europa, secondo il modello ECMWF, mediate sul periodo 25-31 maggio
Le anomalie di geopotenziale a 500hPa sull'Europa, secondo il modello ECMWF, mediate sul periodo 25-31 maggio

TENDENZA LUNGO TERMINE 1-7 GIUGNO - Non si nota una figura barica predominante in sede europea, sebbene si evidenzi una tendenza ad aumento dei geoptenziali tra Balcani e Mediterraneo orientale, nonché sulla Scandinavia e ad ovest dell'Irlanda. Questo comporta per l'Italia fasi stabili e soleggiate tuttavia intervallati da break instabili associati a fronti freddi in discesa dal Nord Europa verso quella centrale. Questi passaggi temporaleschi potrebbero risultare rapidi ma anche intensi, da Nord verso Sud. Oscillazioni termiche con fasi calde, ma non eccessive, alternate a temporanee rinfrescate. 

Le anomalie di geopotenziale a 500hPa sull'Europa, secondo il modello ECMWF, mediate sul periodo 1-7 giugno
Le anomalie di geopotenziale a 500hPa sull'Europa, secondo il modello ECMWF, mediate sul periodo 1-7 giugno

TENDENZA LUNGO TERMINE 8-14 GIUGNO - Ancora una volta sembra non esserci una figura anticiclonica o depressionaria dominante sull'Europa ma con una tendenza a geopotenziali superiori alla norma tra nord Francia e Isole Britanniche. Sull'Italia potremmo dunque assistere a condizioni spesso soleggiate, ma con la possibile formazione di rovesci o temporali a ciclo diurno (i classici temporali di calore), più probabili su Alpi, Appennino e aree prospicienti. Caldo nella norma o lievemente superiore. Evoluzione da confermare, seguiranno importanti aggiornamenti.

 Le anomalie di geopotenziale a 500hPa sull'Europa, secondo il modello ECMWF, mediate sul periodo 8-14 giugno
Le anomalie di geopotenziale a 500hPa sull'Europa, secondo il modello ECMWF, mediate sul periodo 8-14 giugno

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati