3 dicembre 2022
ore 23:54
di Davide Sironi
tempo di lettura
1 minuto, 20 secondi
 Per tutti

DICEMBRE MOLTO DINAMICO E SPESSO PERTURBATO - Il primo mese dell'inverno meteorologico 2022/2023 vede un deciso sbilanciamento verso condizioni meteorologiche molto dinamiche e a tratti perturbate sull'Europa e Italia compresa. L'indebolimento del Vortice Polare, specie in troposfera e in bassa stratosfera, favorirà un prolungato blocco atlantico con indice NAO che assumerà spesso valori negativi. Questo assetto barico è favorevole ad incursioni di aria fredda polare e artica dalla Russia e dalla Scandinavia dirette verso l'Europa centro-settentrionale e contestualmente alla formazione di un canale di basse pressioni attivo tra Atlantico e Mediterraneo. 
Gli ultimi aggiornamenti dei modelli numerici a media e lunga scadenza, mostrano un persistere di tale assetto barico almeno fino alla settimana che porta al Natale. 

TENDENZA SETTIMANA 12-18 DICEMBRE - La modellistica numerica evidenzia una situazione di blocco con un canale di basse pressioni esteso dall'Atlantico verso l'Europa centro-settentrionale. Assetto barico favorevole al transito di perturbazioni sull'Italia, specie quella centro-settentrionale, dove è attesa piovosità sopra la norma e nevicate sulle Alpi. Correnti miti oceaniche investirebbero il Mediterraneo favorendo temperature oltre la norma stagionale in particolare al Centro-Sud Italia. 

TENDENZA 19-25 DICEMBRE - La modellistica numerica evidenza un persistere dell'assetto barico che caratterizzerà il mese di dicembre. La settimana che porterà al Natale mostrerà ancora un buon dinamismo con l'Italia che potrebbe rimanere esposta al transito di perturbazioni atlantiche oppure ad incursioni fredde dal Nord Europa. Contesto termico mediamente mite, specie al Centro-Sud, ma non si esclude un episodio perturbato a carattere freddo. 


Seguici su Google News


Articoli correlati