12 aprile 2020
ore 12:21
di Carlo Migliore
tempo di lettura
49 secondi
 Per tutti

Dopo due anni di relativa calma è tornato in eruzione Anak Krakatau , letteralmente il "figlio di Krakatoa" , il vulcano nato e sviluppatosi negli ultimi 140 anni dopo la tremenda esplosione del 1833 che annientò l'isola facendo più di trentamila vittime. Il figlio di Krakatoa aveva già dato ampia dimostrazione della sua letalità a dicembre del 2018 quando subito dopo una sua forte eruzione un devastante tsunami colpì senza alcun preavviso la costa occidentale dell'Isola di Giava facendo centinaia di vittime.


Per fortuna questa volta l'esplosione non ha generato alcuno tsunami ma ha dato un gran spettacolo di se  fino a centinaia di chilometri di distanza. Il figlio di krakatoa pur essendo di dimensioni relativamente ridotte, alto solo 110m ha in se tutta l'energia distruttiva del genitore che raggiungeva gli 800m di altezza ed è per questo un sorvegliato speciale sin da quando è spuntato da sotto al mare all'interno della caldera nel dicembre del 1927


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati