Glossario


Saccatura: forma alternativa delle depressioni, si presenta come il prolungamento (non intenso come nel caso di un’ondulazione) di una bassa pressione e può essere compreso tra due zone anticicloniche.

Satellite meteorologico: satellite geostazionario adibito alla rilevazione in tempo reale dei sistemi e degli elementi meteorologici. Si tratta di uno strumento diagnostico indispensabile per la previsione meteorologica e per il nowcasting; l’immagine satellitare di divide in visibile e infrarossa.

Scaccianeve: fenomeno che prevede il sollevamento della neve dal suolo tramite forti venti. Lo scaccianeve si definisce “alto” quando i cristalli di neve vengono sollevati verticalmente, mentre si definisce “basso” quando le correnti fanno scorrere le particelle orizzontalmente.

Sinottica: pratica che consiste nell’osservazione in tempo reale dell’evoluzione dei vari parametri meteorologici al fine di trarne indicazioni utili per la previsione meteorologica. Una buona analisi sinottica dev’essere improntata sul confronto dei dati rilevati in diretta con quelli osservati precedentemente.

Smog: foschia densa caratterizzata da un’alta concentrazione di fumi e gas, si manifesta soprattutto nelle grandi città e durante la stagione invernale.

Stau: fenomeno meteorologico causato dalla risalita di correnti d’aria lungo un versante montani sopravento. Quando una massa d’aria in scorrimento trova un improvviso ostacolo orografico tende a risalirne il versante condensando rapidamente con l’aumentare dell’altitudine; se il flusso d’aria è prolungato, intenso e ricco di umidità si possono avere precipitazioni molto abbondanti e persistenti. Sul lato sottovento l’effetto stau si esaurisce a seguito della quasi totale perdita di umidità e comincia l’effetto fohen.

Stratosfera: regione atmosferica situata tra la tropopausa e la stratopausa caratterizzata dal fatto che la temperatura cresce con l’altezza.

Stratwarming: improvviso e repentino riscaldamento della stratosfera che comporta la divisione in due cicloni distinti del vortice polare stratosferico. Tra essi si insedia un vasto e robusto anticiclone dinamico che col passare del tempo tende ad abbassarsi di altitudine giungendo alla fascia troposferica dove provoca lo scorrimento di masse d’aria estremamente fredda verso latitudini temperate. Gli stratwarming avvengono ogni anno però non sempre riescono ad influenzare in modo decisivo la troposfera provocando intense irruzioni d’aria polare.

Subsidenza: moto discendente di una massa d’aria che provoca il riscaldamento della stessa.