Tragedia nelle Filippine: già 521 vittime

cronaca mondo

18 dicembre 2011
ore 8:20
Già 521 vittime nelle FilippineGià 521 vittime nelle FilippineSi aggrava il tragico bilancio delle vittime causate della violenta tempesta tropicale Washi, che ha colpito l'Isola sud delle Filippine sorprendendo la popolazione durante il sonno. Le forti raffiche di vento e le piogge torrenziali hanno creato numerosi allagamenti, smottamenti e frane, responsabili di almeno 521 vittime, 458 dispersi e ben 100 mila sfollati.

Tra le zone più colpite la città di Iligan, ove mancano all'appello ancora 400 persone. Seppur la tempesta ha colpito l’isola di Mindanao con venti fino a 90km/h è stato soprattutto la quantità d’acqua caduta ad aver causato il disastro, con smottamenti e fiumi gonfiatisi all’improvviso, travolgendo i centri abitati in particolare nelle aree meno elevate.
Interi villaggi sono stati spazzati verso il mare mentre le immagini diffuse dalle televisione mostrano corpi nel fango, case distrutte e cumuli di automobili in particolare in alcune cittadine sulla costa settentrionale dell’isola. Paralizzati i trasporti e le comunicazioni mentre mancano la luce elettrica e l’acqua potabile.

Circa 20.000 soldati sono impegnati nella frenetica gestione dell’emergenza, evacuando migliaia di residenti e soccorrendo decime di persone che erano finite in mare. A Cagayan de Oro, città con oltre mezzo milione di abitanti, le vittime sono 239 mentre nella vicina città di Iligan al momento sono 195 i residenti che hanno perso la vita. Più di 4.000 le persone che si sono rifugiate nei centri di prima accoglienza allestiti dalle autorità locali.

Il presidente Benigno Aquino ha espresso preoccupazione in merito all'entità della tragedia e ha ordinato alle agenzie governative di mappare le aree del paese più vulnerabile ad inondazioni future. Polemico Benito Ramos, responsabile nazionale della Protezione Civile locale, che ha spiegato come la popolazione, seppur avvisata con largo anticipo, non si sia trasferita in zone più sicure.

Nel frattempo Washi ha lasciato la regione dirigendosi verso ovest indebolendosi progressivamente puntando verso il Mar di Cina meridionale.

Le Filippine sono interessate ogni anno da una ventina di tempeste tropicali, ma l’isola di Mindanao è solitamente meno colpita; particolare, hanno fatto notare le autorità locali, che ha probabilmente portato molti residenti a sottovalutare la violenza di Washi. Nel resto del Paese, la più grave tempesta degli ultimi anni è stata Ketsana, che nel 2009 causò 464 vittime a Manila e nell’enorme periferia. Quest’anno, a settembre i due tifoni Nesat e Nalgae avevano provocato un centinaio di vittime a distanza di pochi giorni.
Altre immagini del disastroAltre immagini del disastroTragedia nelle Filippine: già 521 vittimeTragedia nelle Filippine: già 521 vittimeTragedia nelle Filippine: già 521 vittimeTragedia nelle Filippine: già 521 vittime
Segui @3BMeteo su Twitter

Scarica la nostra app ufficiale!


Commenti



Newsletter

Iscriviti alla newsletter regionale

iscriviti/modifica/rimuovi