28 giugno 2019
ore 11:06
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 14 secondi
 Per tutti

La bolla rovente nordafricana sta raggiungendo il culmine in queste ore e le temperature stanno toccando valori da capogiro su alcuni stati del Continente. Quelli direttamente esposti alle correnti sahariane sono Spagna, Francia, Germania, Svizzera ed Italia. Già ieri, mercoledì, in giro per l'Europa sono stati battuti alcuni record per giugno. In Germania con 38,6°C è stato battuto quello del 1947, quando la colonnina si fermò a 38,5°C. Nella Repubblica Ceca a Brno il precedente record di 38,2°C del 2000 è stato tracciato da un 38,9°C. Record anche in Polonia con 38,2°C registrati a Radzyn.

Oggi l'inferno prosegue e a metà pomeriggio si raggiungono punte di 43°C a Madrid, che non è un record ma pur sempre una temperatura estremamente elevata. Si segnalano poi 40°C a Saragozza così come a Le Luc, nell'entroterra meridionale della Francia. Sempre in Francia si toccano 39°C a Nimes e a Tolosa, 38°C ad Avignone. In Italia 39°C a Ferrara, 40°C nell'Alessandrino e ad Aosta.

E quella di venerdì sarà un'altra giornata rovente, con temperature del tutto simili in Spagna e sud della Francia, qualche grado in meno solo sulla Francia settentrionale.

Venti previsti per i prossimi giorni.Ecco i dettagli grafici


Moto ondoso atteso intorno all'Italia. Entra qui per i dettagli grafici


Precipitazioni in corso. Per i dettagli entra nella nostra sezione radar


Segui l'evoluzione in diretta attraverso la nostra sezione satelliti


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati