29 giugno 2017
ore 9:14
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 17 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Non ha dato tregua la perturbazione che da mercoledì sta agendo sul Nord Italia con una pesante ondata di maltempo. Nella notte i fenomeni si sono attardati tra la fascia prealpina lombarda, Trentino, Veneto centro-settentrionale e Friuli, con altre piogge e temporali che sono andati ad aggiungersi a quelli di ieri, con accumuli pluviometrici che dalla mezzanotte hanno raggiunto i 70mm nel Goriziano. Piogge intense hanno interessato anche l'Emilia Romagna e la Toscana.

UDINE. La situazione più critica però è nel Friuli, dove il maltempo non concede soste nemmeno nella mattinata di giovedì. Già nel pomeriggio-sera di mercoledì a Udine e provincia i centralino dei Vigili del fuoco è stato bersagliato da innumerevoli chiamate a causa di tetti scoperchiati a alberi sradicati e caduti in strada. A San Giorgio di Nogaro il danneggiamento di alcuni pali della luce ha provocato l'interruzione della corrente elettrica. La costa è stata spazzata da forti venti meridionali che hanno sradicato alberi a Lignano, creando disagi alla circolazione. Alcuni corsi d'acqua sono esondati, come a Buttrio, dove il Rio Rivolo straripando ha allagato gli scantinati di diverse abitazioni.

TRIESTE. Nella serata di mercoledì un forte temporale si è scaricato a Trieste, provocando allagamenti e la caduta di alberi,mentre le raffiche di vento hanno raggiunto i 100km/h.

EMILIA. Forti temporali da ieri pomeriggio hanno interessato anche l'Emilia Romagna. Nel Reggiano è stata segnalata una tromba d'aria, in particolare nella frazione di Villa Rotta di Luzzara, che ha scoperchiato alcune stalle e causato danni all'agricoltura locale. Un nubifragio che si è abbattuto su Ravenna è stato accompagnato da forti raffiche di vento che hanno sradicato antenne trascinandole sulle strade per diversi metri.

TOSCANA. Il flusso umido e perturbato provenuto da sudovest ha coinvolto anche la Toscana, dove le piogge e i temporali sono stati particolarmente violenti. Nel territorio toscano si contano 4000 fulminazioni avvenute durante la fase di maltempo. Nel pomeriggio di mercoledì a Empoli un albero è caduto su un'automobile, schiacciandone la parte posteriore e miracolando il conducente. Tetti scoperchiati e alberi caduti in Valbisenzio, in provincia di Prato, nel Massese e nel Pisano.

PREVISIONI. Fenomeni di instabilità proseguiranno anche nella giornata di oggi, con piogge e rovesci su buona parte del Friuli almeno fino al pomeriggio, mentre altri temporali si svilupperanno su gran parte dell'arco alpino in giornata, sconfinando localmente in serata all'alta Pianura Padana. Andrà meglio invece sul resto d'Italia, a parte piogge residui rovesci che in mattinata si attarderanno tra Toscana, Umbria e interne marchigiane.

Per le previsioni sull'Italia clicca qui.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati