8 settembre 2019
ore 21:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 46 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE ORE 17. Si sono ormai esaurite le nevicate sulle Alpi lombarde, in Trentino e Alto Adige, mentre fenomeni anche intensi e temporaleschi insistono sul Cadore e soprattutto sulle Alpi friulane, ma in questo caso i fiocchi cadono a quote più elevate. E' comunque il momento di tirar le somme della nevicata settembrina che sulle Alpi centrali ha scaricato fino a mezzo metro di fresca oltre i 2500m, come accaduto al Passo dello Stelvio. Si segnalano inoltre rovesci anche temporaleschi da poco formatisi in Piemonte sulle Alpi Marittime, ma in questo caso la neve cade ben oltre i 2000m.

SITUAZIONE ORE 13. Dopo il primo assaggio autunnale di giovedì, quando la neve ha fatto la sua comparsa sulle Alpi centro-occidentali fino a quote prossime ai 2000m, una nuova perturbazione ha raggiunto dalle prime ore di domenica le Alpi. Sospinta da frizzanti correnti di origine nord atlantica sta provocando un deciso abbassamento delle temperature favorendo nevicate a quote relativamente basse per la stagione, con i fiocchi che cadono anche sotto i 2000m in questa circostanza, addirittura a tratti fino a 1400-1500m in Lombardia nell'alta Valtellina (nevica a Bormio, San Valentino alla Muta e Ponte di Legno!), fio a 1300m sulle Alpi Venoste.

Nevica così a Livigno, dove uno starto di pochi centimetri imbianca non solo tetti e prati ma si deposita anche sulle strade, neve a Santa Caterina Valfurva, Passo del Tonale e fiocchi fino a Oga (1500m), ma nel frattempo la perturbazione si è estesa al Triveneto con neve dai 1800/1900m sul settore alto atesino. Fenomeni al momento più deboli su Cadore e Carnia, dove la neve cade dai 2100/2400m. Nulla da segnalare invece sulle Alpi occidentali, dove non sono in corso precipitazioni.

PROSSIME ORE. In giornata la perturbazione si concentrerà sulle Alpi orientali con rovesci in intensificazione e nevicate oltre i 1800/2000m nel pomeriggio, in calo in serata anche fino a 1400m sui confini alto atesini. Contemporaneamente i fenomeni andranno attenuandosi da ovest ma il tempo rimarrà variabile sulle Alpi centro-occidentali tanto che sono attesi temporanei fenomeni sui confini valdostani e la sera sulle Alpi Marittime ma con neve a quote più elevate e ben superiori ai 2000m. Tendenza ad attenuazione dei fenomeni nella notte sulle Alpi orientali, destinati ad esaurirsi nella giornata di lunedì. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Nel seguente video la nevicata di oggi a Livigno (SO):

Per conoscere lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.

Sei curioso di sapere quale sarà la locala più calda in Italia nei prossimi giorni? Scoprilo cliccando qui.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione delle webcam.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Consulta la situazione in tempo reale attraverso le misure del satellite geostazionario acquisite e rielaborate da 3BMeteo.

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati