30 novembre 2022
ore 23:53
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
4 minuti, 36 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

ORE 17.08: PIOGGE INTENSE IN CALABRIA, SUPERATI I 200mm NUMEROSE CRITICITA': continua a piovere incessantemente sulla Calabria ionica, in particolare l'alto Cosentino dove gli accumuli superano localmente i 200mm. Numerose le criticità nelle frazioni collinari e di montagna della Sila con allagamenti e frane di roccia e fango. Un'alluvione lampo ha interessato il comune di Longobucco, alcuni torrenti hanno invaso la Strada Cutro-Petilia Policastro. Anche Rossano ha subito una breve alluvione lampo. Le strade di montagna della Sila sono in più punti interrotte. Una frana ha interessato Contrada Tenimento nel Cosentino, coinvolgendo l'unica strada che collega con la città di Cosenza.

Nei seguenti video la situazione nel Cosentino:



Il Video della tromba d'aria che stamattina ha interessato il litorale Crotonese


AGGIORNAMENTO ORE 14,35. PIOGGE IN INTENSIFICAZIONE SU LUCANIA E PUGLIA. FRANA A MARATEA. Nelle ultime ore piogge e rovesci hanno subito un'intensificazione sulla Basilicata e sulla Puglia, con accumuli pluviometrici fino a 40mm sull'area del Pollino. In Puglia è il Salento il settore alle prese con le condizioni più perturbate e sul leccese gli accumuli pluviometrici toccano i 30mm. In Basilicata, a Maratea, una frana ha investito nella notte la strada SS18 nel tratto di Castrocucco, legata alle recenti piogge. Nessuna persona è rimasta coinvolta.

AGGIORNAMENTO ORE 12,40. OLTRE 90MM SUL CROTONESE. Piogge e temporali insistono sulla Calabria coinvolgendo soprattutto Crotonese e Cosentino. Proprio sul Crotonese gli accumuli pluviometrici hanno superato i 90mm, mentre nel basso Cosentino si superano i 60mm. Intanto si intensificano le piogge anche in Puglia sul Salento, dove i venti raggiungono i 90km/h.

AGGIORNAMENTO ORE 9,40. FORTI PIOGGE ALL'ESTREMO SUD, NEVE SULLA SILA. Continua ad imperversare il maltempo sull'estremo Sud Italia, in particolare in Calabria dove si registrano accumuli pluviometrici ormai prossimi ai 70mm sul Crotonese. Il maltempo non risparmia Basilicata e Puglia, seppur con qualche temporanea schiarita che si è fatta strada sul basso Adriatico. Rovesci anche sul nord della Sicilia. Intanto sulla Sila le neve cade copiosa e si registrano accumuli di circa 10cm di neve fresca sulla Statale Silana Crotonese.

AGGIORNAMENTO ORE 7,30. Un vortice depressionario è in azione sull'Italia, alimentato da aria fredda in discesa dall'Europa nordorientale. Intorno ad esso ruotano impulsi anche molto instabili responsabili di locali condizioni di maltempo al Sud e sulle isole maggiori con fenomeni anche temporaleschi e intensi. Un altro sistema frontale agisce più a nord, impegnando il medio-versante adriatico con piogge, rovesci e anche alcune nevicate sull'Appennino centrale.

MALTEMPO IN INTENSIFICAZIONE SUL SUD PENINSULARE. Nel corso della notte sono andati intensificandosi i fenomeni di maltempo in Calabria con rovesci e temporali che fino ad ora sono risultati più intensi su Crotonese e Cosentino, dove gli accumuli pluviometrici si portano verso i 50mm. Intanto sui rilievi della Sila la neve cade fino a 1500m di quota. Lo stesso fronte è in azione anche su Basilicata e Puglia centrale, con piogge e rovesci di intensità minore. Stanno rinforzando i venti, con raffiche fino a 60km/h da nordest sulla costa ionica della Calabria.

INSTABILE SULLE ISOLE MAGGIORI. Prosegue l'instabilità anche su Sardegna e Sicilia. Nel primo caso i rovesci stanno impegnando il versante tirrenico e si concentrano tra Nuorese e Cagliaritano. Nell'altro sono le aree contro-orientali della Sicilia a vedere piogge e rovesci, mentre sull'Etna la neve cade dai 1500m. Nei seguenti due video la situazione di martedì sull'Etna a Piano Provenzana:

PIOGGE E ROVESCI SULLE CENTRALI ADRIATICHE. Un altro impulso instabile che ruota intorno al vortice agisce più a nord e sta interessando le regioni centrali adriatiche con piogge e rovesci su Marche e Abruzzo. Nel Maceratese gli accumuli pluviometrici raggiungono i 25mm, anche se al momento è sull'Abruzzo che i fenomeni risultano più intensi mentre la neve cade debole oltre i 1200m circa.

NEBBIE E GELATE NOTTURNE AL NORD. Sulle regioni settentrionali i fenomeni si sono esauriti e dalla serata di ieri schiarite hanno raggiunto il Nordovest, permettendo alle temperature minime di portarsi intorno a zero gradi su tratti delle pianure lombarde, fino a -1°C su quelle piemontesi. Banchi di nebbia si sono formati nella notte proprio tra Piemonte e Lombardia.

METEO PROSSIME ORE. Al Nord sarà una giornata caratterizzata da nubi sparse e schiarite con maggiori addensamenti sulla Val Padana centro-orientale. Entro sera qualche debole pioggia potrà raggiungere la Romagna. Sulle regioni centrali schiarite sul versante tirrenico e in Umbria, addensamenti su quello adriatico ma con fenomeni in esaurimento sulle Marche e ancora qualche pioggia fino al pomeriggio in Abruzzo, in successivo esaurimento. Il maltempo si concentrerà invece al Sud, con piogge e temporali anche forti in Calabria, specie ionica, dove saranno possibili nubifragi e allagamenti. Maltempo anche in Basilicata e Puglia, su quest'ultima regione soprattutto in serata quando fenomeni temporaleschi intensi si scaricheranno sul Salento. Fenomeni più deboli e sporadici su alta Puglia e Campania. Limite neve sull'Appennino meridionale intorno a 1200/1400m. Instabile in Sicilia soprattutto sul versante settentrionale con qualche rovescio, fenomeni in attenuazione dal pomeriggio in Sardegna sul versante orientale. Venti tesi o forti da nordest, specie al Sud. Temperature in lieve calo. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Meteo mercoledì
Meteo mercoledì

Seguici su Google News


Articoli correlati