22 dicembre 2017
ore 8:00
di Andrea Colombo
 Per tutti

L'afflusso freddo da Nordest che sta interessando l'Italia ha ormai le ore contate. L'anticiclone delle Azzorre, ben saldo sull'Europa occidentale, è ormai pronto per estendersi verso Est, portando con sè una massa d'aria decisamente più mite rispetto a quella attuale.



Fino a giovedì le gelate notturne saranno diffuse non solo al Settentrione, ma anche sulle aree interne del Centro. E nel frattempo i valori massimi pomeridiani non si spingeranno oltre i 5-8°C, salvo punte superiori solo sulle Isole Maggiori. La ventilazione di Grecale, spesso vivace al Centrosud, contribuirà ad accentuare la sensazione di freddo.

Temperature massime di mercoledì 20 e quelle previste per sabato 23 dicembre
Temperature massime di mercoledì 20 e quelle previste per sabato 23 dicembre


Sarà in particolar modo da venerdì 22 dicembre che avremo una ripresa delle temperature, preceduta da un rialzo termico che già giovedì interesserà tutte le aree alpine. Nel fine settimana le gelate notturne saranno molto più sporadiche e concentrate più che altro sulla Valpadana; nel contempo le massime diurne guadagneranno almeno un 5-7°C, portandosi sui 10-14°C al Nord, 12-15°C al Centro, 13-16°C al Sud. Un bel balzo rispetto al clima rigido di questa seconda decade di dicembre. 

Tra Natale e S.Stefano è attesa una diminuzione delle massime al Centronord, complice la maggior nuvolosità. Poche variazioni per le minime, che al più potranno subire un ulteriore rialzo sempre a causa della maggior copertura nuvolosa e del conseguente minor irraggiamento durante le ore notturne. 

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti