5 novembre 2017
ore 14:48
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
3 minuti, 41 secondi
 Per tutti
Sestriere (TO)
Sestriere (TO)

AGGIORNAMENTO ORE 14,50

Mentre il vortice di bassa pressione si colloca sul Mar Ligure la perturbazione che si diparte dal suo centro continua a conquistare varie regioni dell'Italia. Dal Nordovest le piogge si sono estese sia verso est al Triveneto e all'Emilia Romagna, sia verso sud a quelle centrali, segnatamente tirreniche. Resta invece in attesa il Sud, dove il sole continua a prevalere.

SMOTTAMENTI IN LIGURIA. In Liguria proseguono le piogge intense, anche se meno battenti rispetto alle prime ore della giornata. Nell'entroterra savonese confinante con quello genovese gli accumuli pluviometrici raggiungono in alcune zone addirittura i 365mm. Si segnalano frane e smottamenti anche in prossimità della costa per le forti piogge. Una frana ha infatti costretto alla temporanea chiusura il tratto dell'Aurelia che collega Savona a Finale, all'altezza di Capo Noli.

Frana in Liguria sull'Aurelia tra Savona e Finale. (Fonte immagine: ilsecoloxix.it)
Frana in Liguria sull'Aurelia tra Savona e Finale. (Fonte immagine: ilsecoloxix.it)

NEVE SULLE ALPI. Sulle Alpi continua a nevicare e il limite pioggia/neve si è abbassato nelle ultime ore, fino a 1400/1600m sulle zone occidentali con accumuli intorno a 20cm oltre i 2000m, anche se localmente i fiocchi sono riusciti a spingersi fino a 1000m sulle Alpi Marittime. Il maltempo ha raggiunto Emilia Romagna e Triveneto con il passaggio di piogge e temporali, anche se gli accumuli risultano al momento inferiori rispetto al Nordovest. Mentre le prime schiarite si affacciano in queste ore sui confini alpini più occidentali, la neve ha cominciato ad imbiancare anche le Alpi orientali, a quote prossime ai 2000m.

Sestriere (TO)
Sestriere (TO)

PEGGIORA AL CENTRO. Contemporaneamente la perturbazione ha agguantato il Centro Italia, con piogge e temporali fino a Toscana, Umbria, Lazio e dorsale marchigiana e abruzzese. Gli accumuli più consistenti in questo caso riguardano la Toscana, dove nel Senese si toccano punte di 120mm dalla mezzanotte. Resta in attesa il Sud, dove resiste il bel tempo. I venti risultano in ulteriore intensificazione, proprio per l'approfondimento del minimo di pressione sul Golfo di Genova. Raffiche da Sud oltre 100km/h sulle coste toscane e sulla dorsale umbra.

AGGIORNAMENTO RE 8,30

E' arrivato il maltempo al Nordovest
E' arrivato il maltempo al Nordovest

STOP SICCITA'. Con l'ingresso dell'attesa perturbazione atlantica sul Mediterraneo centrale è definitivamente terminato il lungo periodo anticiclonico ed estremamente siccitoso sull'Italia nordoccidentale. La pioggia è tornata in grande stile, accompagnata da rovesci anche intensi che si susseguono dalla tarda serata di ieri, anche a carattere temporalesco e di forte intensità.

325mm IN LIGURIA. E' in Liguria che nella notte si sono scaricati i fenomeni più intensi, regione colpita da violenti temporali in movimento da Ponente a Levante che hanno agito soprattutto tra Savonese e Genovese, arrivando ad accumulare in alcune zone fino a ben 325mm di pioggia in circa 10 ore sulle zone dell'entroterra. Piogge consistenti anche in Piemonte, con punte di circa 70mm sul basso Alessandrino, non lontano dal confine ligure.

Neve a Sestriere (TO)
Neve a Sestriere (TO)

NEVE SULLE ALPI. L'aria più fredda che spinge il fronte in azione sull'Italia sta determinando un abbassamento del limite pioggia/neve sulle Alpi occidentali, dove i fiocchi cadono ormai fino a circa 1700m sulle vallate cuneesi e torinesi, 1800/1900m in Valle d'Aosta. Oltre i 2500m sulle Alpi occidentali lo spessore di fresca raggiunge i 20cm.

PIOGGE FINO IN SARDEGNA. I fenomeni hanno raggiunto nella notte anche l'alta Lombardia e l'Emilia occidentale, così come la Sardegna, con i temporali che hanno raggiunto il versante occidentale dell'isola. Qualche pioggia anche in Friuli, mentre il resto d'Italia rimane in attesa. Da segnalare i venti, in deciso rinforzo intorno all'Italia per l'approfondimento del minimo di pressione al momento sulla Costa Azzurra, con raffiche fino a 70km/h sulle coste liguri e toscane.

PROSSIME ORE. Nel corso della giornata la perturbazione evolverà gradualmente verso sudest raggiungendo in giornata il Triveneto e le regioni centrali tirreniche, sconfinando entro sera alle centrali adriatiche e alla Campania. Attesi fenomeni anche intensi sulle alte pianure lombardo-venete, Trentino, Friuli e tra Toscana e Lazio, mentre inizieranno ad attenuarsi invece al Nordovest. Entro la notte neve in calo fin verso i 700-1200 m sulle Alpi occidentali, ancora a quote superiori su quelle orientali. Acqua alta sulla Laguna veneta, con punte di 110cm previste in serata. Ma per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Previsione marea Venezia
Previsione marea Venezia

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati