14 settembre 2020
ore 11:33
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 34 secondi
 Per tutti
Sally dal satellite, domenica 13 settembre (Fonte: NOAA)
Sally dal satellite, domenica 13 settembre (Fonte: NOAA)

Al momento si trova alle coordinate 28.6N 87.3W, ovvero circa 200km a sudest di New Orleans, sulla costa della Louisiana. Si tratta di Sally, che nel weekend ha già effettuato un primo landfall sul sud della Florida, ancora come depressione tropicale, provocando condizioni alluvionali con piogge che hanno fatto registrare accumuli pluviometrici di oltre 200mm sull'area di Miami. Poi si è intensificata scorrendo sulle calde acque del Golfo fino a divenire una tempesta tropicale, ma nelle prossime ore è prevista una sua ulteriore intensificazione fino ad uragano di categoria 1 martedì.


E dalle prime ore di martedì effettuerà il suo secondo e ben più pericoloso landfall, questa volta sul confine tra Louisiana e Mississippi, con venti che potranno toccare i 150km/h provocando intense mareggiate ed erosioni della costa con conseguenze che si potranno avvertire fin sulle coste settentrionali della Florida, seppur in misura più attenuata. Insieme ai venti sono attese piogge torrenziali che potranno scaricare 200/400mm di acqua, con punte locali fino a 600mm. La preoccupazione è che il centro dell'uragano, una volta venuto a contatto con la costa, possa rallentare la sua marcia e stazionare sul posto, prolungano quindi la durata dei sui fenomeni. Il livello dell'acqua tra Louisiana e Mississippi potrebbe salire di 2 o 3 metri, causando quindi pesanti allagamenti sulle località costiere, dove sono già in corso evacuazioni.


Tra giovedì e venerdì Sally si inoltrerà nell'entroterra del Mississippi e sull'Alabama, perdendo energia e venendo declassato fino a depressione tropicale, ma sarà ancora in grado di scaricare piogge e temporali molto intensi. Sally giunge sulle coste del Golfo pochi giorni dopo il passaggio del precedente e distruttivo uragano Laura, per i quali sono ancora in corso lavori di ripristino in seguito agli ingenti danni scaturiti.

La rotta prevista di Sally (Fonte: National Hurricane Center)
La rotta prevista di Sally (Fonte: National Hurricane Center)

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati