13 novembre 2020
ore 23:53
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 42 secondi
 Per tutti
Meteo Italia lunedì
Meteo Italia lunedì

SITUAZIONE. Lo strapotere dell'alta pressione che sta caratterizzando la stagione autunnale e l'imminente weekend su parte d'Europa e sull'Italia sta per declinare sotto la spinta di una perturbazione di origine atlantica che con le prime ore della nuova settimana riuscirà a scorrere sullo Stivale distribuendo alcune piogge e temporali. Non si tratterà però di una perturbazione vivace, in grado di smantellare definitivamente questo eterno anticiclone, tra l'altro pronto a recuperare terreno subito dopo il passaggio del fronte. Ma almeno interromperà la sequenza di stabilità atmosferica che si protrae da diverse settimane e contribuirà ad un rimescolamento dell'aria. Vediamo i dettagli:

METEO INIZIO SETTIMANA. Al Nord le piogge impegneranno Lombardia, Triveneto ed Emilia Romagna, in particolare in Friuli VG. Asciutto invece al Nordovest, che rimarrà in ombra pluviometrica con tendenza a schiarite in giornata, in propagazione verso est al resto del Settentrione. Spruzzate di neve sulle Alpi orientali dai 1500/1700m. Avvio di settimana instabile sulle regioni tirreniche con piogge e rovesci a tratti anche temporaleschi, fenomeni più deboli invece sul versante adriatico, a parte qualche fenomeno più persistente che potrebbe manifestarsi sulle Marche. Si assisterà inoltre ad un'intensificazione dei venti dai quadranti occidentali, tendenti a disporsi da quelli settentrionali a partire dal Nord Italia. Le temperature diminuiranno di alcuni gradi a partire dal Nord, da martedì anche al Centro e poi al sud.

Meteo Italia lunedì
Meteo Italia lunedì

TENDENZA FINO A META' SETTIMANA. Gli ultimi fenomeni si attarderanno martedì sulle regioni meridionali, mentre sul resto d'Italia si dovrebbe assistere già ad un pronto recupero dell'alta pressione che ripristinerà condizioni di stabilità al Nord e al Centro. Si dovrebbe aprire quindi una nuova fase stabile e anticiclonica sull'Italia, con probabile ripresa delle nebbie nelle ore più fredde sulla Val Padana e sulle zone interne del Centro Italia. Successivamente potrebbe finalmente essere la volta dei flussi perturbati in arrivo dal Nord Europa, con coinvolgimento anche dell'Italia.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati