17 settembre 2022
ore 23:45
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
8 minuti, 42 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

ORE 20:30 - TEMPESTA DI VENTO LUNGO L'ADRIATICO SUPERATI I 100KM/H. DANNI GRAVI E MARI IN BURRASCA - una vera e propria burrasca di vento sta accompagnando la discesa del fronte di aria fredda lungo le regioni adriatiche. Dopo la forte Bora che in mattinata ha toccato i 100km/h, venti impetuosi si sono abbattuti lungo la costa veneta, emiliana, marchigiana, abruzzese e in queste ultime ore anche sulla Puglia. Davvero notevoli le raffiche che hanno superato in diversi punti i 100km/h, se confermato ci sarebbe stata anche una raffica di 122km/h a Silvi vicino la costa Teramana. Moltissimi e anche gravi i danni segnalati lungo la costa per alberi abbattuti, tetti scoperchiati. Una grande nave da crociera ha rotto gli ormeggi nel porto di Ravenna finendo alla deriva con 870 persone a bordo. Per fortuna l'azione tempestiva di Capitaneria e tecnici nautici ha scongiurato il peggio.

ORE 17:30 TORNADO SULLA COSTA CALABRESE TRA PRAIA A MARE E TORTORA - Poco fa nell'ambito di un temporale si è sviluppata una tromba marina che ha colpito la costa calabrese settentrionale tra le zone  di Tortora e Praia a mare. Secondo le testimonianze alcuni lidi avrebbero riportato danni gravi ma per fortuna nessuno è rimasto ferito. Il Video è impressionante

AGGIORNAMENTO ORE 16,40. ULTIMI ROVESCI TRA ROMAGNA E MARCHE. Si sono notevolmente attenuate le precipitazioni sull'Adriatico centro-settentrionale nel corso del pomeriggio e gli ultimi rovesci si attardano su Romagna e Marche, molto attenuati rispetto alle precedenti ore. Si segnalano infine alcuni isolati focolai temporaleschi sulle zone interne del basso Lazio.

AGGIORNAMENTO ORE 16,30. CALABRIA, FORTI TEMPORALI E ALLAGAMENTI NEL LAMETINO, MA SITUAZIONE IN MIGLIORAMENTO. Forti temporali si sono abbattuti fino al primo pomeriggio sulla Calabria tirrenica, colpendo anche la zona di Lamezia Terme. I rovesci sono stati accompagnati da forti raffiche di vento e numeroso sono state le ripercussioni sul traffico, tra alberi caduti e tombini saltati. Colpite anche le zone di Catanzaro e Cosenza. Nel corso del pomeriggio però il fronte mediterraneo responsabile di questa ondata di maltempo si è allontanato verso i Balcani e le precipitazioni si sono attenuate lasciando spazio anche a qualche schiarita.

AGGIORNAMENTO RE 14,30. ROMAGNA, VENTO A 120KM/H, IL MARE ENTRA NELLA COSTA. Venti intensissimi stanno spazzando il litorale adriatico settentrionale, provenienti prevalentemente da nordest. Il loro impatto sulla costa romagnola, con raffiche fino a 120km/h, sta facendo entrare il mare sul lungomare, agevolato anche dai fondali bassi. Stessa situazione anche sul litorale marchigiano, con l'acqua del mare che raggiunge anche la zona di Senigallia. 

AGGIORNAMENTO ORE 13. MARCHE, NUOVI DISAGI PER MALTEMPO. Nel tardo mattino a Jesi (AN) a causa della ripresa del maltempo, con fenomeni anche di forte intensità accompagnati da intense raffiche di vento, un albero è stato sradicato ed è caduto su un alcune auto parcheggiate. la strada è stata chiusa e fortunatamente nessuna persona è rimasta coinvolta.

Nei seguenti video la situazione a Fano (PU):

Jesi (AN). Fonte immagine Ancona Today
Jesi (AN). Fonte immagine Ancona Today

AGGIORNAMENTO ORE 12,40. ROVESCI E TEMPORALI IN INTENSIFICAZIONE SULLE MARCHE. Il fronte scandinavo sta progredendo verso sud e dall'Emilia Romagna si è esteso alle Marche, dove sono ripresi piogge e temporali anche di forte intensità. Coinvolte anche le zone recentemente alluvionate, prime fra tutte Cantiano (PU).

Nel seguente video la situazione a Cantiano alle ore 11:

AGGIORNAMENTO ORE 12. PRIMI FIOCCHI SULL'APPENNINO EMILIANO. Continuano a scendere le temperature con l'ingresso dell'aria fredda di origine scandinava e con esse anche la quota neve sull'Appennino settentrionale. A 2000m, sulla zona del monte Cimone, la colonnina ha ormai raggiunto gli zero gradi e i fiocchi hanno fatto la loro comparsa a quote anche inferiori, seppur senza accumulo.

RAFFICHE DI VENTO FINO A 120KM/H SULL'ALTO ADRIATICO. Oltre alla Bora sul Golfo di Trieste, forti raffiche di vento da nordest stanno spazzando l'alto Adriatico, con raffiche che hanno raggiunto i 120km/h in Romagna sul Riminese. Venti sostenuti da nordest raggiungono anche le Marche, fino a 60-70km/h sull'Anconetano.

AGGIORNAMENTO ORE 11. TEMPORALI RAGGIUNGONO CALABRIA E SALENTO. Il fronte che sta interessando il Sud Italia si è portato su alta Calabria e Puglia centro-meridionale, con rovesci e temporali anche forti e violente raffiche di vento. Sul Cosentino gli accumuli pluviometrici si avvicinano ai 30mm, mentre in Puglia un downburst ha interessato i dintorni di Bari creando anche alcuni danni per il forte vento. I rovesci si sono estesi ormai fino al Salento.

AGGIORNAMENTO ORE 10. FORTI PIOGGE NEL FRIULI VG. Il fronte scandinavo sta dando luogo a condizioni di maltempo sui settori centro-orientali del Nord Italia, in particolare è sul Friuli VG che si registrano le precipitazioni più intense. Non si tratta di fenomeni temporaleschi, ma di piogge estese ed abbondanti che insistono soprattutto sulla fascia costiera e sulle prime zone interne.

AGGIORNAMENTO ORE 9,30. BUFERA SUL RAVENNATE. La Bora ha raggiunto anche le coste dell'Emilia Romagna con raffiche fino a 100km/h sul Ravennate, registrate nelle prime ore del mattino a Porto Corsini. Tutto il litorale centro-settentrionale è spazzato da intense raffiche di vento, con punte di 95km/h a Comacchio.

AGGIORNAMENTO ORE 8. FORTI TEMPORALI SUL SUD PENINSULARE. Il fronte instabile provenuto dal Tirreno si sta concentrando sulle regioni del Sud peninsulare con rovesci e temporali anche violenti tra Campania e Puglia. Sul Salernitano sono caduti nella notte fino a 100mm di pioggia, anche se con le prime ore del mattino i fenomeni hanno mollato la presa. Si segnalano però alcuni danni a causa di lampioni divelti e alberi sradicati dalle raffiche di vento che in alcune zone hanno soffiato fino a 100km/h. Rovesci e temporali insistono ancora in Basilicata, con accumuli di oltre 40mm sul Potentino. Più ad est lo stesso fronte sta impegnando la Puglia con rovesci e temporali a tratti intensi sulle aree centro-meridionali della regione, dopo che nella notte si sono avuti locali nubifragi.

Forti temporali nella notte a Salerno. Foto di Angelo Concilio
Forti temporali nella notte a Salerno. Foto di Angelo Concilio

ALCUNI ROVESCI IN SICILIA. Il ramo più meridionale dello stesso fronte sta scorrendo sulla Sicilia, seppur in forma più attenuata, dando luogo ad alcuni rovesci e temporali in marcia da ovest ad est. Ma le prime schiarite stanno facendo la loro comparsa all'alba di oggi sul Trapanese, mentre verso est sono in corso piogge e rovesci che coinvolgono soprattutto le zone interne.

IRROMPE IL FRONTE FREDDO AL NORDEST CON PIOGGE E TEMPORALI. Di caratteristiche diametralmente opposte è il fronte che ha raggiunto il Nord Italia. Si tratta di un impulso sospinto da un carico di aria fredda di origine scandinava che si è addossato ieri sera all'arco alpino e lo sta valicando nelle prime ore di sabato, innescando condizioni marcatamente instabili al Nordest con temperature in picchiata. Rovesci e temporali stanno coinvolgendo Friuli VG, Veneto e Trentino e Alto Adige, con fenomeni localmente intensi che sconfinano verso sud all'Emilia Romagna. Si segnalano accumuli pluviometrici di oltre 40mm sul Rodigino, quasi 50mm su alto Vicentino e Garda.

NEVE SULLE ALPI FINO A 1700M. L'aria fredda che affluisce dalla Scandinavia sta facendo precipitare le temperature in quota sulle Alpi, mentre il limite delle nevicate che è sceso fino a 1700m in Alto Adige con i fiocchi che hanno fatto la loro comparsa in Val Badia. A quote più elevate si segnalano bufere di neve che stanno colpendo le Alpi centro-orientali, come sulla Marmolada, dove sono caduti già circa 15cm di neve fresca, trasportata da intense raffiche di vento settentrionali.

TEMPORALI ANCHE IN LOMBARDIA. La parte più occidentale del fronte riesce a coinvolgere parte della Lombardia con temporali anche violenti e localmente accompagnati da grandine. Coinvolte soprattutto le provincie di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova, con accumuli pluviometrici che localmente toccano i 30/40mm, seppur distribuiti in modo disomogeneo.

BORA A 100KM/H SUL TRIESTINO. L'aria fredda che spinge il fronte scandinavo si presenta con raffiche di Bora che sul Golfo di Trieste raggiungono i 100km/h, intorno a 50/60km/h sul restanti litorali friulani.

METEO PROSSIME ORE. Fino al mattino ultime nevicate sull'arco alpino più orientale fin verso i 1700m sui settori di confine, 1800/2000m altrove. Piogge e rovesci diffusi e a tratti intensi al Nordest, con fenomeni anche temporaleschi fino ad est Lombardia ed Emilia Romagna, su quest'ultima con fenomeni che potranno risultare violenti. In giornata generale attenuazione dei fenomeni da nord con tendenza a schiarite, ampie la sera. Saltato il Nordovest con tempo in prevalenza soleggiato, salvo un po' di variabilità fino al mattino sui confini alpini. Sulle regioni centrali peggioramento dal in mattinata con piogge e temporali anche intensi a partire da Toscana orientale, alta Umbria e alte Marche, localmente accompagnati da grandine, colpi di vento e nubifragi sul versante adriatico, in estensione in giornata al resto di Umbria e Marche, poi anche verso Lazio interno e Abruzzo, seppur in forma decisamente più attenuata e con schiarite a tratti. Saltate le coste laziali con tempo spesso soleggiato. Limite neve in calo fino a 2000/2200 sulla dorsale appenninica settentrionale, a tratti anche più in basso su quella romagnola e sul Montefeltro in corrispondenza dei fenomeni più intensi, localmente fino a 1500/1700m tra il tardo mattino e il primo pomeriggio. In serata migliora da nord con schiarite. Al Sud inizialmente ancora instabile e temporalesco su bassa Campania, Calabria tirrenica, Lucania e Sicilia con fenomeni anche forti sui settori tirrenici peninsulari, localmente accompagnati da grandine e improvvisi colpi di vento. Più soleggiato sul resto del Meridione, salvo un po' di variabilità sui settori ionici peninsulari. Fenomeni in graduale attenuazione in giornata, con parziali schiarite. Temperature in diminuzione anche sensibile al Centro-Nord. Venti forti di Bora sull'alto Adriatico con raffiche fino a 80-100km/h, di Maestrale altrove ad eccezione dello Ionio dove soffieranno ancora da sudovest. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Meteo Italia sabato
Meteo Italia sabato

Seguici su Google News


Articoli correlati