8 agosto 2020
ore 23:44
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
3 minuti, 6 secondi
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

AGGIORNAMENTO ORE 17:00, ALLUVIONE LAMPO ANCHE NEL MESSINESE TIRRENICO - Dopo Messina violenti temporali hanno interessato la costa tirrenica del messinese, colpendo con particolare violenza l'area di Barcellona Pozzo di Gotto. La stazione meteorologica di Terme Vigliatore ha registrato 190 mm di pioggia, Barcellona Pozzo di Gotto oltre 140 mm. Anche qui frane, smottamenti, allagamenti e auto sott'acqua!

AGGIORNAMENTO ORE 16,30 - TEMPORALI TRA CALABRIA E LUCANIA - Si sono intensificate le condizioni di instabilità tra Calabria e Lucania con fenomeni che hanno assunto anche carattere temporalesco nelle ore centrali e alcuni sconfinamenti alle coste. Questi stanno interessando la costa tirrenica settentrionale della Calabria, ma anche quella che dà sul Golfo di Taranto.

PROSEGUONO I TEMPORALI SUL MESSINESE - Non si placano i temporali che stanno coinvolgendo il Messinese e che in mattinata hanno dato luogo ad un'alluvione lampo creando disagi per allagamenti e smottamenti. Ora la città di Messina sta vedendo finalmente una pausa, ma il grosso dei temporali si è spostato leggermente più ad ovest andando ad interessare la zona di Barcellona Pozzo di Gotto, dove gli accumuli pluviometrici hanno raggiunto il valore di 128mm.

AGGIORNAMENTO ORE 13,25 - ALLUVIONE LAMPO SUL MESSINESE - Insiste il maltempo sulla zona dello Stretto, bersagliato per tutta la mattina da piogge e temporali di particolare violenza. Alluvione lampo e allagamenti si sono verificati a Messina e dintorni con il livello dell'acqua che su alcune strade del capoluogo si è innalzato di alcune decine di centimetri. Si temono rischi idrogeologici per lo straripamento di alcuni corsi d'acqua e possibili smottamenti del terreno, tanto che il comune di Messina ha inviato SMS di allerta ai cittadini.

AGGIORNAMENTO ORE 9. La permanenza di un'area depressionaria tra il Sud Italia e la Penisola Ellenica è causa di condizioni estremamente variabili sulle nostre regioni meridionali, che spesso sfociano in situazioni di instabilità caratterizzate da temporali anche violenti. La mattinata di oggi, sabato, comincia all'insegna di rovesci e temporali tra Calabria e Sicilia nordorientale, in particolare il Messinese. Colpito soprattutto il Reggino, dove gli accumuli pluviometrici solo dalla mezzanotte superano i 35mm.

Ma nella giornata di venerdì i temporali hanno preso di mira anche altri settori del Meridione, come Basilicata, Cilento e tratti della Puglia, anche se a farne direttamente le spese sono stati i settori meridionali della Calabria e quelli nordorientali della Sicilia, dove si sono avute locali situazioni addirittura alluvionali tra Messina, Scilla, Bagnara Calabria e le pendici dell'Aspromonte. Situazione opposta per le regioni centro-settentrionali grazie al rinforzo dell'alta pressione che continua ad espandersi dall'Europa occidentale. Ma vediamo compre proseguirà la giornata di oggi, sabato:

METEO ITALIA SABATO. Al Nord tempo stabile e in prevalenza soleggiato su tutte le regioni, salvo dal pomeriggio lo sviluppo di qualche nube cumuliforme in prossimità delle zone alpine, specie sulle Prealpi lombardo-venete, senza fenomeni di rilievo. Al Centro prevalgono condizioni di bel tempo, salvo al mattino alcuni innocui annuvolamenti irregolari al mattino sul versante adriatico, specie in Abruzzo, al pomeriggio sulla dorsale appenninica con nubi in estensione fino al basso Lazio ma a carattere innocuo. Al Sud instabile su Calabria e nordest Sicilia con rovesci e temporali già al mattino, in intensificazione in giornata con fenomeni anche intensi e a carattere di grandine, in propagazione a Lucania, Cilento e Salento, con locale coinvolgimento delle coste. Fenomeni in attenuazione tra la sera e la notte. Temperature in aumento. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati